Ciao Manami! Sono una donna che non vede l’ora di sposarsi! Nonostante la mia non tanto giovane età, sto ancora cercando il mio lui ideale! Lo cerco con fisico allenato, alto e vestito molto bene, che mi faccia sentire sempre serena (sia economicamente che moralmente), indipendente e con un buon lavoro! Oggigiorno trovo ragazzi/uomini che a malapena riescono a pagare la cena del primo appuntamento. Vorrei incontrare un uomo con gusti decisi, con la mente matura, con obiettivi ben solidi, che non si spaventa quando vede il conto e usa la scusa del “ho dimenticato il portafoglio a casa”. Mi capisci? Per tutta la vita sono uscita con tantissimi uomini alla ricerca del mio “lui”, ma senza alcuna fortuna. Insomma tutto ciò che chiedo è qualcuno alla mia pari, un uomo che sappia garantire tutto ciò che spetta ad una donna, una casa, una famiglia, una vita benestante. Dove li posso trovare questi uomini? Un saluto G.

Carissima G. ti svelo un segreto, l’uomo che disperatamente cerchi non esiste! O meglio, non va bene se cerchi solamente il bene materiale in un rapporto! Le tue aspettative (sicuramente troppo alte) suonano quasi come delle pretese. Ti racconto una breve storia. Emma Rouault, altrimenti conosciuta come Emma Bovary, è la protagonista del famoso romanzo di Gustave Flaubert, intitolatosi proprio "Madame Bovary. Mœurs de province". Il romanzo si incentra sulla vita della giovane e bella ragazza, impregnata di desideri lussuosi e romanticherie, derivanti dalla lettura di romanzi sentimentali. Pur di raggiungere il proprio obiettivo, ovvero condurre una vita coniugale ricca e piena di sciccherie, ha ingannato suo marito (sempre attento alle sue esigenze e fedele) con atti adulterini. Infine si avvelenò, dopo aver trovato l’amore vero (non corrisposto in maniera sincera) e insormontabili debiti da pagare, lasciando così dietro di sé solo amarezza ed il cuore in frantumi del povero marito Charles Bovary. Questo per dirti che, finché preferirai beni materiali ai valori sani ed autentici, non troverai mai una vita davvero appagante, una vita felice. L’amore leale è uno di quei valori sani. Bisogna essere alla ricerca di qualcuno che ci ami incondizionatamente e non amare qualcuno per le sue condizioni. Gli uomini con obiettivi nella vita, ci sono, ma ciò non significa che tu debba penalizzare quelli che invece una propria strada la devono ancora trovare, indipendentemente dall’età. Chiariamo un punto, l’essere umano perfetto (uomo o donna) non esiste. Si è pieni di difetti e pregi, si è pieni di mancanze e si è pieni di ricchezze morali. Dunque non concentrarti solamente sul tuo uomo ideale, ma bensì pensa e mettiti alla ricerca di un rapporto dalle emozioni autentiche, quelle che ti fanno battere il cuore all’impazzata o sorridere non appena pronunci il suo nome. E ricorda, una relazione è fatta dalla collaborazione di entrambi i partner e non soltanto dallo sforzo di uno. La vita a cui aspiri, la puoi costruire con qualcuno che è disposto come te a superare gli ostacoli lungo il cammino. Un abbraccio, Manami

Ciao! Sono un’aspirante ballerina di 24 anni. Scrivo semplicemente per dire che sono innamorata di due uomini e sono felice così! Ho trovato un equilibrio perfetto con entrambi e vivo intensamente ambedue le storie. Mi sento gratificata e corrisposta. Per ora non mi voglio fare troppe domande e neanche troppi problemi. Quindi volevo mandare un messaggio di leggerezza a tutte quelle ragazze che si struggono per un ragazzo senza essere felici. Se potete, provate con due. Ovviamente uno non sa nulla dell’altro! Che ne pensi, potrebbe essere una soluzione? Un saluto, Sonia107

Cara Sonia107, sebbene io non condivido molto la tua decisione, ti ringrazio per questo punto di vista esterno ed inaspettato. Ammetto di non essere un'accanita sostenitrice della “religione della monogamia”, tant’è vero che non condanno nemmeno la poligamia, che ultimamente è ben vista. Sono dell’opinione che una persona, per essere felice debba fare ciò che ritiene giusto per sé stessa, senza tralasciare i propri principi e valori morali, fondamentali per la convivenza tra noi. L’onestà è uno di quei principi, mentre la lealtà è uno dei tanti valori morali. Gli uomini che stai frequentando sono decisamente felici di averti nella loro vita, a tal punto da pensare anche ad un futuro insieme. Sognano un domani con te senza sapere che in realtà dovrà essere condiviso. Ti suggerisco di essere sincera e far prevalere il tuo lato più vero. Rivelando la verità capirai tante cose sia di te stessa che di loro. Scoprendo magari che quei due uomini con cui sei riuscita a trovare un equilibrio ti accettano per quello che sei. Ingannarli non credo sia la cosa più giusta così come scoprire un giorno che la persona che hai sempre considerato “tua” in realtà era anche di qualcun altro. Attendo i tuoi aggiornamenti! Un abbraccio, Manami

Non so bene perché ti sto scrivendo, forse perché è domenica e magari avrei dovuto pensare a stare con la persona che amo. Ho 31 anni, lavoro e divido un appartamento con un’altra ragazza. Ho fatto questa scelta 3 anni fa quando ho conosciuto il mio lui, la persona che ho sempre sognato. Bello, intelligente, ironico e dolcissimo, solo di 25 anni più grande di me e... semplicemente sposato! È scattata da subito la passione e dopo un inizio travolgente, ho deciso di andare a vivere da sola così da poter dare più possibilità a lui, di raggiungermi sempre, quando poteva, anche ad orari assurdi. Ho accettato tutto: briciole di tempo, cene rubate, feste e ferie sola, bugie dette ai miei genitori e ogni volta la sua promessa di “cambiare”. Ci ho creduto e forse ancora ci credo, se una domenica pomeriggio qualsiasi, sono qui a bucarmi l’anima invece di stare in giro con amici. Amici che mi dicono di non illudermi e di pensare a me. Io ho il cuore sofferente e forse troppo legato a lui, ma sento e capisco che devo trovare una via d’uscita. Quale? Come? Grazie perché, anche se per il tempo di una e-mail, ho potuto condividere la mia solitudine. Un’innamorata persa

Cara innamorata persa, una via d’uscita c’è, e anche più di una, ma nessuna di queste è indolore. Ciò che ti consiglio è di terminare questa relazione senza un futuro e scappare via. Trasferisciti altrove, il mondo è pieno di posti belli. Abbandona la vecchia vita e costruiscitene una nuova, all’insegna del benessere mentale e della voglia di vivere. Proprio come ti ho accennato poco fa, non riuscirai a scappare dal dolore, ci vorrà un po’ per digerire questi lunghi anni di sofferenza, ma con la buona volontà e chissà, un nuovo amore, riuscirai (te lo assicuro) a risplendere! Se invece preferisci rimanere nella tua città, allora cambia abitazione, trasferisciti a casa dei tuoi. Avere un sostegno famigliare è sempre un bene in questi casi, altrimenti stai per qualche settimana dalla tua migliore amica, così ti riprenderai in minor tempo. Una volta che avrai superato la fase più buia e dura, fai letteralmente tutto ciò che hai detto (quando stavi con lui) ma non hai fatto. E fidati, per quanto controverso possa sembrare, ti darà la carica che serve per lanciarti nel mondo, di nuovo. Con il tempo, ti sentirai sempre più a tuo agio nel conoscere persone nuove e a riaprezzare la vita. L’amore arriverà, molto più avanti, ma arriverà, e sarà meraviglioso. Tu lo capirai, non sottovalutare il cuore. Un forte abbraccio, Manami