Domenica 27 gennaio, nelle sontuosissime sale di Palazzo Brancaccio è tutto pronto per la sfilata dello stilista partenopeo Nino Lettieri. Lettieri, che l’anno scorso aveva presentato “GEÓMETRIE” presso il Westin Excelsior di Roma, torna a stupire con una location ancor più sfarzosa dall’alto del Monte Oppio.

La collezione Couture P/E 2019 prende il nome di “Flakes”, che tradotto  in italiano significa “fiocchi”, proprio per l’esaltazione di tale decorazione ripetuta su ogni capo.

Lettieri per la nuova Primavera/Estate esalta il colore e gli ampi volumi, donando alla donna fulgore e vivacità. Non si discosta, però, dal classico ed irrinunciabile black & white, suo evidente marchio di fabbrica con cui disegna fiocchi a righe di ogni dimensione su gonne di taffetà e abiti in satin.

Collezione Couture P/E 2019 Nino Lettieri – Photo Credit: © Andrea Fanelli

Sensuale e femminile,  la serie di look da gran sera dalle trasparenze in chiffon ci lascia a bocca aperta. La preziosa cura dei dettagli in organza, cristalli e paillettes, elogia l’artigianalità di casa Lettieri. Tornano nuovamente protagonisti i fiocchi, stavolta presenti in variante ricamata su abiti di rete trasparenti e giacche mikado.

Collezione Couture P/E 2019 Nino Lettieri – Photo Credit: ©Andrea Fanelli

Nino Lettieri si diverte poi a mescolare i colori più vivaci, proposti quasi sempre in versione tinta unita. Dal giallo al fucsia, dal verde al glicine, dal blu al rosa per i tailleurs, rigorosamente dal taglio sartoriale. Leggere e soffici piume di struzzo vengono cucite sulle camice di taffetà e ornano i décolleté dei long dress. Le ampie maniche a palloncino e le balze in mikado e taffetà creano linee morbide e fluttuanti lungo le silhouette.

Infine la sposa, che sfila lungo i corridoi delle ruggenti sale barocche in un trionfo di paillettes e piume. L’abito dalla linea a trapezio brilla di luce propria, trascinando con sé il lungo strascico velato.

Collezione Couture P/E 2019 Nino Lettieri – Photo Credit: © Andrea Fanelli

Sentiti applausi accolgono lo stilista che nel finale, esce a ringraziare il suo caloroso pubblico.

 

Credit immagine di copertina: © Andrea Fanelli
© riproduzione riservata