Nella Roma antica, a pochi passi dal Colosseo e dai combattimenti dei gladiatori, il Senato si riuniva nella Curia Iulia, luogo di accesi dibattiti e confronti.
Oggi il Parco archeologico del Colosseo restituisce a questo edificio antico il suo scopo d’origine, rendendolo la location ideale ad ospitare Ephimera. Dialoghi sulla moda, progetto a cura di Sofia Gnoli, studiosa di moda, docente e giornalista, e organizzato e promosso da Electa.

Questa iniziativa fa seguito a Mytologica, l’evento dell’anno scorso incentrato sui miti come spunto di riflessione per confrontarsi sulla società odierna.
Quest’anno, invece, con Ephimera si parla di moda contemporanea, attraverso un ciclo di dieci incontri aperti al pubblico che si terranno nella Curia il sabato mattina, da oggi fino al 21 marzo 2020.

In questi dieci appuntamenti si approfondiranno aspetti interessanti e differenti della moda, tra cui i codici che dettano le tendenze, il conformismo di coloro che vi aderiscono, l’individualismo come espressione di se stessi. Altri topic che verranno affrontati sono la moda intesa come forma d’arte, l’androginia e la fenomenologia del dandysmo, un trend che negli ultimi anni sembra essere risorto nelle collezioni di diversi stilisti.

Gabriella Pescucci, premio Oscar per i costumi (L’età dell’innocenza, 1993), converserà con Enrico Magrelli sul ruolo degli abiti e degli accessori nella “costruzione” di un personaggio; Daniela Baroncini e l’attore Giacomo Ferrara, invece, parleranno del ‘guardaroba dell’eros’, leggendo alcuni testi inerenti il rapporto tra letteratura, moda e seduzione.
Non possono mancare dibattiti sui legami della moda con la fotografia – interverranno Giovanni Gastel e Cristina Lucchini, direttore eventi e progetti speciali di Vanity Fair -, la letteratura e il cinema (un esempio recente è il film su Laura Biagiotti presentato al Festival del Cinema di Roma).

Ephimera. Dialoghi sulla moda

Photo Credit: Ufficio Stampa Electa

Ovviamente, quando si tratta di affrontare temi importanti, è necessaria la presenza di esperti a guidare il dialogo in modo costruttivo e produttivo; in questo caso parteciperanno ad Ephimera designer e direttori creativi di case di moda internazionali come Silvia Venturini Fendi (per Fendi), Alessandro Michele (per Gucci) e Maria Grazia Chiuri (per Dior). Ognuno di loro parlerà del proprio lavoro e delle proprie aspirazioni con Antonio Mancinelli, caporedattore attualità di Marie Claire, con Maria Luisa Frisa, direttore del corso di laurea in Design della Moda e Arti Multimediali all’Università Iuav di Venezia, e con Valeria Palermi, direttrice di D di Repubblica.

Durante Ephimera ci sarà anche un omaggio ad Anna Piaggi, giornalista italiana spesso dimenticata, che ha inaugurato un  nuovo modo di fare moda. L’art director Luca Stoppini e lo stilista Manolo Blahnik, suoi cari amici, dialogheranno su di lei in quanto donna, giornalista, perfomer e precorritrice del vintage.

Il calendario degli appuntamenti lo trovate qui; per partecipare è necessaria una prenotazione, da poter effettuare dalle 7:30 del lunedì precedente l’incontro scrivendo alla seguente mail: ephimera@mondadori.it.

 

Informazioni

Costo: Ingresso gratuito fino a esaurimento posti (100 posti seduti e 30 in piedi)

Dove: Curia Iulia al Foro Romano (ingresso da Largo della Salara Vecchia, su via dei Fori Imperiali all’altezza di Largo Corrado Ricci)

Quando: Tutti gli incontri si tengono il sabato mattina, dalle 11.30

Come arrivare: linea metro B, fermata Colosseo

 

Photo Credit immagine di copertina: pixabey.com
© riproduzione riservata