La maison Gucci, nel corso degli ultimi anni, ha più volte dimostrato quanto il legame con l’arte e con l’antichità sia in grado di influenzare ogni ispirazione del suo direttore creativo Alessandro Michele. Chissà se nel 2015, anno in cui il designer ha preso le redini dell’azienda fiorentina, sapeva già quanto lontano sarebbe stato in grado di condurla. L’estro creativo di Michele, infatti, è emerso fin dai primi anni, quando ha iniziato ad ambientare le collezioni Cruise della maison in location di straordinario fascino e suggestione, con l’intento di esaltare e valorizzare un patrimonio artistico unico al mondo.

Photo Credit: www.mam-e.it

Non a caso, per la prima Cruise collection interamente disegnata da Alessandro Michele, lo stesso direttore creativo aveva scelto di sfilare all’interno del Dia Art Foundation, la fondazione no-profit a sostegno dell’arte contemporanea di New York. Da quel momento, l’appuntamento con le collezioni Cruise di Gucci è diventato un vero e proprio inno ad ogni forma di arte, un momento in cui oltre a contemplare la collezione si contemplano gli scenari esclusivi che le fanno da cornice. Così nel giugno 2016 Gucci ha sfilato nell’antica Abbazia di Westminster a Londra, per poi spostarsi l’anno successivo nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti, ed infine, nel 2018 nella necropoli di Alyscamps ad Arles.

Quest’anno, l’amore incondizionato per i luoghi del passato del direttore artistico di Gucci torna protagonista in quella che si prepara ad essere la sfilata più acclamata dell’anno. L’appuntamento è per il prossimo 28 maggio per la presentazione della collezione Cruise 2020 che avrà luogo all’interno dei Musei Capitolini di Roma. Per la prima volta la città di Roma, particolarmente cara ad Alessandro Michele in quanto sua città natale, farà da collante tra passato e presente per promuovere e valorizzare l’enorme ricchezza lasciataci in eredità dagli antichi romani.

Photo Credit: romevaticancard.com

A seguito dell’evento, inizieranno poi i lavori per il recupero della Rupe Tarpea – la parete rocciosa adiacente al Campidoglio, dalla quale fino al I secolo d.C. venivano gettati nel sottostante Foro Romano i traditori della patria condannati a morte. Gucci contribuirà attivamente al finanziamento del progetto, che durerà due anni.

© riproduzione riservata