Eventi & Sfilate

La mostra itinerante “Hermès Dietro le Quinte” arriva all’Ara Pacis di Roma

Dopo aver fatto il giro del mondo, è arrivata anche a Roma la mostra che ci porta "dietro le quinte" di Hermès, celebrandone l’eccellenza e il savoir faire artigianale grazie a dieci esperti artigiani e diverse attività interattive di - 07.03.2019

La storia del famoso marchio di moda parigino Hermès affonda le sue radici nel 1837. Quell’anno, in rue Basse-du-Rempart, il sellaio Thierry Hermès aprì il suo atelier di finimenti per cavalli e carrozze e nessuno avrebbe potuto immaginare che questa attività si sarebbe trasformata in una fiorente casa di moda rinomata in tutto il mondo.

Tutto è partito da una semplice borsa realizzata per portare facilmente con sé briglie e sella, la Haut à courroies. Da qui, grazie alla passione e alla bravura artigianale, Hermès si è pian piano inserito nel panorama della storia della moda, non dimenticando mai, però, le sue origini. Non per nulla, il simbolo della Maison – adottato negli anni Cinquanta – è proprio una carrozza nobiliare trainata da un cavallo.

Negli anni a venire, i suoi successori hanno continuato a portare avanti l’impresa manifatturiera di famiglia, fino alla grande svolta negli anni Venti, quando il nipote Emile-Maurice Hermès iniziò a creare capi in pelle di daino, seguiti da una linea di gioielli ispirati al mondo equestre e da una prima collezione di moda femminile realizzata da Lola Prusac.

A seguire sono nati i grandi classici che hanno reso il marchio riconoscibile in tutto il mondo, come la celebre borsa Kelly, ispirata alle borse da sella e portata alla ribalta da Grace Kelly (e per questo ribattezzata “Kelly”).

1956, Grace Kelly con la borsa “Kelly” di Hermès – Photo Credit: catawiki.it

Da allora sino ad oggi, Hermès ha continuato ad affermarsi nel mondo della moda per la sua qualità sartoriale, divenuta celebre in tutto il mondo, tanto da far realizzare una mostra itinerante che serve a far conoscere il lavoro artigianale che si cela dietro le sue creazioni.

Questo progetto prende il nome di “Hermès Dietro le Quinte” (Rendez-vous with Hermès Craftspeople), la cui prima tappa è stata a Seattle nel 2011 e ora, dopo aver girato per numerose città del mondo come Parigi, Amsterdam, Tokyo e Milano, è arrivata anche a Roma.

L’appuntamento nella Capitale è dall’8 al 16 marzo, al Museo dell’Ara Pacis, dove dieci maestri artigiani mostreranno al pubblico i segreti e le tecniche del loro lavoro, gli attrezzi del mestiere e come da questa arte manifatturiera prenda vita la moda. I visitatori saranno testimoni in prima persona di come la materia prima viene trasformata in esclusivi e pregiati accessori, come borse, guanti, selle, cravatte, gioielli, orologi e molto altro.

“Hermès Dietro le Quinte” – Photo Credit: ansa.it

Questa mostra è strutturata lungo un percorso diviso in dieci piccoli laboratori, ciascuno dedicato ad una lavorazione diversa, e gli artigiani non solo mostreranno il loro lavoro, ma risponderanno anche ad ogni vostra domanda e curiosità.

“Hermès Dietro le Quinte” è quindi più di una semplice esposizione, è una mostra itinerante ed interattiva creata apposta per far vivere ai visitatori un’esperienza unica e particolare.

Il pubblico avrà la possibilità di vedere all’opera, tra i dieci maestri artigiani, una maroquinier (un’artigiana esperta nelle pelli) impegnata nella creazione delle famose borse di Hermès, uno stampatore su seta che mostrerà come vengono realizzati gli splendidi carré con la tecnica del “quadro alla lionese”, un incastonatore di pietre preziose che mostra come si esegue la tecnica del pavé sul bracciale Galop da 2500 diamanti.

Ci saranno inoltre un sellaio, immancabile date le origini del marchio, un orologiaio, un vetraio, un’esperta orlatrice di foulard, un pittore di porcellane, una confezionatrice di cravatte e un gantier, abile artigiano che manipola il cuoio trasformandolo in eleganti guanti.

Oltre ad essere protagonisti in diretta di uno spettacolo d’arte e sopraffina maestria, i visitatori di “Hermès Dietro le Quinte” potranno scoprire, grazie alla realtà virtuale di un filmato a 360 gradi, i segreti degli artigiani della cristalleria di Saint Louis, fondata nel lontano 1586 e acquisita da Hermès nel 1989. In più, durante la mostra sarà proiettato in un’aula-cinema il documentario sull’artigianato “Les Mains d’Hermès”.

A tutto ciò si aggiunge un programma di incontri e tavole rotonde volte ad approfondire alcune importanti tematiche del mondo della moda a cui Hermès tiene particolarmente: l’innovazione e la trasmissione dei saperi, capisaldi su cui ancora oggi, dopo 180 anni, si regge la casa di moda francese.

Vi consigliamo di fare una passeggiata nel cuore di Roma e di non lasciarvi sfuggire questa irripetibile occasione!

Dettagli evento

Luogo:
Museo dell’Ara Pacis, Lungotevere in Augusta, ingresso da Via di Ripetta 180, Roma
Date:
Dall’8 al 16 marzo 2019
Orario:
8 marzo: 16.00 – 20.00
9 – 16 marzo: 12.00 – 20.00
Chiuso lunedì 11 marzo
Costo:
Ingresso libero
Sito web:
© riproduzione riservata
Commenta

Il sito utilizza cookie per fini statistici, per la visualizzzione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente ne accetta l'utilizzo.