Dopo New York ecco le passerelle di Londra che annunciano una futura stagione di autunno/inverno molto underground con richiami eccentrici ed ironici.

Il trend più in voga sembra essere la borsa a mano che non teme di osare tutta la palette dei colori, dal giallo al viola passando per tutte le sfumature dell’arcobaleno.

Anya Hindmarch predilige le forme caleidoscopiche con zaini arricchiti da smile e cuori disegnati e mini bag glitterate o in pelliccia.

photo credit: Vanity Fair (Anya Hindmarch)

Mulberry, Versus Versace e Jasper Conran giocano invece con i colori più accessi, ricercando l’effetto shock con il vinaccia o l’azzurro.

photo credit: Vanity Fair (Mulberry)

Altri designer lanciano nuove forme studiate come Eudon Choi che sceglie fantasie geometriche, oppure Preen che opta per cartelle quadrate dalla stampa a fiori.

Altro cult della fashion week londinese è il tronchetto rivisitato in chiave moderna con jeans e dettagli multicolor, come per Fyodor Golan, oppure in monocolore per Versus Versace.

photo credit: Vanity Fair (Versus Versace)

Si segnala poi il ritorno del camperos, già visti in precedenza sulle passerelle newyorkesi, ora rivisitati da House of Holland in chiave del tutto ironica. Occhi, tuoni e ciliegie danno quel tocco vistoso in più.

Mulberry proponr anche sandali invernali in velluto con catene metalliche per un dettaglio più ricercato da abbinare a calza colorate in lana.

Una moda forte, piena di colori, che non ha paura di puntare su dettagli minimali e che vuole sempre più rappresentare al massimo la donna moderna.

© riproduzione riservata