La settimana della moda di Londra si è conclusa il 19 settembre e sulla sua catwalk si sono sfidati i migliori stilisti a colpi di texture ricercate e non solo!

Ogni personalità può trovare il suo abito, il suo dettaglio. Ognuno può rispecchiarsi nei mille motivi floreali, animalier, geometrici, esotici, presenti ad esempio in Malone Souliers, Temperley, Erdem e Christopher Kane, che puntano sulla lavorazione. Metalli e glitter, invece, si preoccupano di far risplendere gli sguardi puntando quasi al futuro e gli immancabili grafismi neri sottolineano la grinta interiore.

I giovani talenti, Matty Bovan, Natasha Zinko e Molly Goddard, non passano inosservati: dal tema tribale di Bovan, all’esplosione anni ’80 di Zinko, alle gonne fiabesche di Goddard. Tutto colore e fantasia.

Le passerelle londinesi assomigliano ad un particolare mix di diverse età, idee, culture e sessi. Il mondo della moda, che da sempre vuole dare voce proprio all’individualità, risponde velocemente anche alle questioni sociali, come si nota ad esempio nella collezione di Ashish Rainbow, in cui i modelli indossano abiti paillettes con gli slogan “More glitter less Twitter” e “Love sees no colour”, critiche sottili rivolte alla politica di chiusura del presidente Trump.

Ashish Rainbow – Photo credit: yahoo.com

In questo inizio di 2017, la London Fashion Week ha deciso di reagire ai tempi incerti, ponendo la propria fiducia nella creatività, nell’arte e nei colori per riscoprire un po’ di positività.

Ma quali saranno i top trend della prossima stagione Primavera-Estate? Con cosa si riempiranno le vetrine e soprattutto i nostri armadi? Ecco qui, qualche spunto.

Se Tommy Hilfiger e Gigi Hadid propongono per la nuova collezione la camicia blu chiaro, spesso abbinata al denim, e outfit street, A.W.A.K.E presenta una linea dai colori più spenti che punta tutto sulla qualità del taglio ricercato.

A.W.A.K.E. – Photo credit: vogue.it

Tommy Hilfiger – Photo credit: tommyhilfiger.com

Se Julien Macdonald vuole una donna sensuale ed accattivante, scegliendo colori forti e scuri, House of Holland punta tutto sul lato west più selvaggio. Stelle, strisce e ovviamente gli immancabili stivali texani in versione multicolor.

Julien Macdonald – Photo credit: vogue.it

Tra le tendenze della prossima stagione troviamo poi i mini-dress, come quelli che delicatamente sono scivolati sulla catwalk per Emporio Armani, o quelli che sensualmente e con convinzione hanno sfilato per Julien Macdonald.

Emporio Armani – Photo credit: vogue.it

Tra i colori rimane spesso predominante il rosso, il colore della passione, da quello metallico di Topshop Unique a quello magenta di Osman, per arrivare a quello vibrante di Roksanda. Così da non passare mai inosservate.

Topshop Unique – Photo credit: vogue.it

Altro trend immancabile nei nostri armadi per la sua eleganza e femminilità è il long dress, che non smette mai di stupire per le sue combinazioni a declinazioni. Dalla dolcezza dei tessuti leggeri di Ralph & Russo alla grinta di Osman, dalla serietà di Phoebe English alla stravaganza di Ashish.

Ralph & Russo – Photo credit: vogue.it