Dopo Milano Moda Donna dello scorso febbraio, quando si pensava ancora che il Coronavirus fosse circoscritto alla sola Cina, questa settimana debutta nella città meneghina l’attesa Milano Digital Fashion Week. Il nuovo format in versione digitale “post lockdown” prevede 4 giorni, dal 14 al 17 luglio 2020, in cui saranno presentate le collezioni Uomo e le pre-collezioni Uomo e Donna per la Primavera-Estate 2021.

Milano Digital Fashion Week 3

Conferenza Stampa Milano Digital Fashion Week –  Credit: cameramoda.it

E come ha spiegato Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della Moda, nella conferenza stampa on line:

“Milano Digital Fashion Week nasce come risposta al distanziamento sociale e alla difficoltà di viaggiare imposta dalla situazione sanitaria mondiale. Vuole anche essere una soluzione dinamica alla complessità del presente, uno strumento funzionale e creativo progettato per vivere di vita propria o per sostenere l’appuntamento con le sfilate fisiche. Inoltre, si spera che sarà possibile anche tornare alla pienezza degli appuntamenti in presenza, che restano fondamentali nel promuovere l’enorme valore produttivo e creativo del Made in Italy.”

Milano Digital Fashion Week: la piattaforma on line di CNMI

Per la prima volta CNMI sperimenta una formula innovativa, in cui, attraverso una piattaforma digitale live, 42 brand in calendario propongono i loro contenuti.
Ogni brand può esprimere la propria creatività con sfilate virtuali, fashion film, video, performance, eventi e talk on line. La piattaforma è visibile a chiunque accedendo al sito ed è strutturata come una sorta di mosaico virtuale.

Milano Digital Fashion Week 5

Piattaforma digitale di CNMI – Credit: cameramoda.it

Sulla schermata principale vengono trasmessi i contenuti dei brand inseriti nel calendario ufficiale. Nelle finestre laterali, invece, ci sono i contenuti in evidenza.
Scendendo più in basso si trova la tradizionale sezione dedicata ai nuovi talenti della moda chiamata International Hub Market. Centrale è poi anche l’area dedicata ai 73 showroom che rappresentano 457 brand. Inoltre, ci sono 7 stanze tematiche, dirette da Luca Stoppini, in cui personalità top del settore dialogano di sostenibilità, artigianalità, innovazioni tecnologiche, inclusione e diversità.
Per la piattaforma, CNMI si è affidata ad Accenture, società di consulenza leader mondiale, che ha sviluppato l’esperienza digitale. La piattaforma è poi in continua evoluzione ed è pensata a lungo termine. Presto l’intera filiera moda potrà beneficiarne per ridurre l’impatto ambientale e per avere ritmi più sostenibili.

Milano Digital Fashion Week: il calendario on line

Milano Digital Fashion Week ha un calendario vero e proprio con degli slot (dai 30 ai 60 minuti) a disposizione di ogni brand. Il 14 luglio è stato MSGM ad aprire la Fashion Week con un video musicale fashion insieme al rapper Coez; proprio di MSGM fra l’altro è il look dei modelli protagonisti della campagna di comunicazione di CNMI.
Dopodiché è stata la volta di Prada con cinque fashion film e di Alberta Ferretti con la sua sfilata in omaggio all’Italia. Hanno sfilato virtualmente anche VivettaMoschino con il suo video pop e Philipp Plein, che ha anche fatto da modello per le sue creazioni.
Il 15 luglio, pochi fortunati e selezionati invitati hanno potuto assistere in presenza alla sfilata di Etro nel giardino del Four Season Hotel, nel cuore del Quadrilatero della moda milanese.

Milano Digital Fashion Week 4

Sfilata Etro primavera-estate 2021 – Credit: cameramoda.it

Lo stesso giorno si è svolta anche la sfilata in presenza di Dolce & Gabbana nei giardini del Campus University dell’ospedale Humanitas. Proprio da giugno 2020 il brand è rientrato nel calendario ufficiale di CNMI, da cui era uscito nel 1998.
Il 16 luglio sulle passerelle digitali salgono molti grandi nomi, fra cui Ermanno Scervino, Philosophy di Lorenzo Serafini, Salvatore Ferragamo, Tod’s, Dsquared2 e l’attesissimo Versace. Il 17 luglio chiuderanno l’evento Ermenegildo Zegna, Missoni e Gucci, con la sua annunciata collezione Epilogue.

E per chi ha perso l’appuntamento live con il proprio brand preferito?

Basta andare sulla piattaforma nella sezione Brand per rivedere sfilate, video e contenuti extra e inediti con tutti i segreti dell’evento. Naturalmente Milano Digital Fashion Week è visibile anche sui canali digitali di CNMI(Instagram, Twitter, Facebook, Linkedin, Weibo, Youtube), oltre che sulle piattaforme on line delle varie maison.
Infine Urban Vision, partner dell’evento, sta diffondendo i contenuti a Milano attraverso maxischermi posizionati in punti strategici della città. Questa stagione tutti i fashionisti e gli appassionati possono vivere la magia della Milano Fashion Week in un modo nuovo, inclusivo e totalmente digitale, ma soprattutto in modo totalmente green, senza necessità di spostamenti.

 

Credit immagine di copertina: cameramoda.it
© riproduzione riservata