di Giustina Ciccariello e Paola Pulvirenti

Giovedì 21 febbraio , nel secondo giorno di fashion week la città viene presa d’assalto da influencer, buyer, giornalisti e modelli provenienti da tutto il mondo. Act N°1, Fendi, Anteprima, Vivetta, Luisa Beccaria, Marco Rambaldi e Prada presentano le loro nuove collezioni.

Act N°1

Si ambienta in una camera da letto la collezione autunno-inverno di Act N°1, brand di abbigliamento femminile fondato da Luca Lin e Galib Gassanoff. Pile di materassi riempiono la passerella e simboleggiano gli ostacoli da superare per raggiungere i traguardi personali di ogni donna. Tra sogno e realtà sfilano abiti stampati con motivi ad acquerello e vestaglie proposte in differenti versioni, dalla seta al vinile. Grazie all’utilizzo di tecniche digitali, paesaggi lontani e peonie colorate vengono riprodotte su jacquard di cotone viscosa. L’accostamento del pvc trasparente a gonne, pantaloni e cappotti conferisce ai look un tocco energico e contemporaneo.

Fendi

Sarà difficile dimenticare la fall-winter 2019/2020 di Fendi, l’ultima firmata dall’ineguagliabile maestria di Karl Lagerfeld insieme a Silvia Venturini Fendi. A seguito della scomparsa del suo direttore creativo, avvenuta a soli due giorni dalla presentazione della nuova collezione, la maison ha voluto omaggiare il “Kaiser della moda” proiettando a fine sfilata un video dello stilista mentre disegna e si racconta in francese. Ancora una volta emerge dalla collezione l’attenzione per la tradizione e l’artigianalità, sia nelle lavorazioni che nei dettagli. Linee pulite ed eleganti, completi sartoriali si alternano alla delicatezza del tulle e all’eccentricità del vinile. Nuances neutre, dall’avorio al terracotta, si accostano ai toni più vivaci del giallo e del verde acqua.

Zlfzss x Fashion Haining

La sfilata del marchio cinese di womenswear Zlfzss, rientra nel progetto Fashion Haining promosso da HCLC e giunto quest’anno alla sua seconda edizione. L’obiettivo del progetto è quello di creare un ponte tra l’industria della moda cinese e quella italiana, perseguendo una politica incentrata sul green e sui giovani.

Zlfzss, il brand rivolto ad un pubblico giovane e sostenibile del designer Lei Zhang, in occasione della Milano Fashion Week ha presentato la collezione autunno-inverno 19-20 all’interno del Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia di Milano. L’ispirazione creativa proviene da Leonardo da Vinci per dar vita ad un Rinascimento tessile che si manifesta su forme e pattern. Linee morbide e oversize su trench coat, giacche, cappotti e pantaloni. L’utilizzo del patchwork crea un’unicità nelle fantasia, donando un effetto visivo dinamico e vitale. I dipinti di Leonardo si trasformano in stampe. Colori caldi, come il beige e il marrone vengono accostati a verdi fluorescenti e tinte scarlatto. Zlfzss propone look contemporanei e moderni, ma soprattutto green.

Anteprima

Ci spostiamo in via San Luca,3 per la sfilata di Anteprima che presenta una donna cosmopolita e visionaria. Le modelle calcano la passerella con passi decisi e sicuri, per trasmettere tutta l’energia che si cela dietro la collezione del prossimo autunno-inverno.

Pattern fantasia decorano completi, capospalla e morbide bluse. La stoffa si rigonfia sulle maniche di abiti e camicie, conferendo ai capi volume e movimento. Il tartan torna protagonista su gonne midi e corsetti.  Per la sera, gli abiti in organza, tulle e velluto stampato evocano una femminilità sublime e sofisticata.Tra gli accessori, Anteprima propone foulard e cravatte rigorosamente in tinta con la mise.

Vivetta

Vivetta presenta la nuova collezione per l’autunno/inverno 2019 nella Sala delle Feste del sontuoso Palazzo Clerici, edificio seicentesco e sfarzoso nel cuore di Milano. La sfilata conduce gli ospiti nel magico mondo di Vivetta e ci apre la sua casa dei sogni. Gli interni di una casa romantica sono tramutati con fantasia e garbo nella collezione della stilista. La tappezzeria diventa un cappotto, il cuscino si trasforma in una tasca. Un divano capitonné ispira un piumino. Gli specchi decorano gli abitini e le camerette stampate credono di essere delle mantelline.

Come quando si cambia casa, frammenti di ricordi e oggetti ricchi di memoria e sentimento ci accompagnano nel tempo. Per Vivetta gli orsacchiotti vintage della sua infanzia ritornano a giocare festosi sugli abiti, come elemento di decoro. La carta da parati e il salotto di famiglia sono ricamati su camicie in cotone croccante. Le piccole rose di un copriletto imbottito sono mescolate a gessati maschili o abbinate a pizzo e tulle plissettato negli abiti da sera tempestati di perle. I motivi floreali del tappeto di casa decorano velluti jacquard di voluminosi soprabiti in colori pastello.

Conigli, funghi, ghiande, fiori di campo e foglie sono intagliati al laser e applicati con effetto tridimensionale su scamiciati e cappottini in pelle. L’ispirazione proviene dalle fantasiose maioliche di Joseph Holdcroft che hanno la grazia festosa e capricciosa di un girotondo nel bosco e celebrano i ricordi di un tempo magico. Fantastici e sontuosi gli accessori: luminosi  chandelier in cristallo come orecchini, ballerine con le perle e cappelli a tesa larga in velluto calati sugli occhi e decorati con perle. Una collezione magica per fashioniste romantiche e sognatrici!

Luisa Beccaria

Luisa Beccaria presenta la nuova collezione per l’autunno/inverno 2019 nella sua meravigliosa boutique di via Formentini nel cuore di Brera. Posto perfetto per esaltare la meraviglia degli abiti celati al suo interno. La sfilata si svolge in una sorta di giardino d’inverno allestito con fiori e piante. Gli stessi fiori e le stesse piante che poi ritroviamo sulle stoffe ricercate degli abiti in passerella. Bluse ricche di fiori, abiti plissé soleil e midi dress. Il fiore compare anche su tessuti come il tweed, su pizzi e su jacquard di seta metallici. Fiori perfino su velluti e broccati. Abiti leggeri e vaporosi sono abbinati a pellicce ecologiche. Abiti da principessa ma anche outfit eleganti da giorno. La palette dei colori è in nuances molto delicate. Si va da diverse tonalità di blu, azzurro e verde fino ad arrivare ai rosa pastello, malva e rosso. Fantastica la luminosità degli abiti diffusa da applicazioni preziose sempre a tema fiori e piante. Fra gli accessori: cappelli in pelliccia e cerchietti con veletta molto glam! Per una donna di classe che ama lo stile senza tempo e la tradizione sartoriale!

Marco Rambaldi

La collezione autunno-inverno di Marco Rambaldi trae la sua ispirazione dal libro di Marcella Campagnano del 1974 e intitolato “RUOLI”. Il volume, dedicato alla figura della donna, racconta in chiave critica tutti i ruoli che una donna può interpretare, contro ogni limite ed imposizione sociale. Partendo da questa riflessione, Rambaldi reinterpreta in chiave contemporanea i ruoli assunti dalle donne nei contesti più disparati. Dalla manager, all’amante, all’attivista o alla prostituta, ogni outfit rappresenta un diverso prototipo. Così la collezione si presenta eclettica e variegata. La tecnica dello jacquard viene utilizzata per realizzare disegni e fantasie sugli abiti e la maglieria, mentre dai cappotti e dalle giacche si evince l’attenta cura per i dettagli. Stampe pop, animalier e tinte unite rievocano le infinite sfaccettature della donna di Rambaldi, libera di esprimersi e di assumere un look differente a seconda del ruolo che sceglie di interpretare. Per completare gli outfit, il designer propone perlopiù stivaletti in vinile dalla punta quadrata e sensualissimi cuissardes.

Prada

Lo show di Prada per la collezione autunno-inverno 2019/2020 insegue l’estetica del romanticismo-gotico. Lo scenario allestito nel Deposito della Fondazione rievoca quello di un film horror, con luci soffuse e candele per terra. Miuccia esalta l’animo romantico in chiave dark portando in passerella modelle a immagine e somiglianza di Mercoledì, la piccola protagonista della famiglia Addams, dalla sfrontata personalità funerea.

Decorazioni in pizzo ed anfibi accentuano lo spirito gotico della collezione.I capi sono per la maggior parte decorati con mazzi di rose, stampate, cucite o in 3D. Per rendere il tutto ancora più oscuro, Prada non si fa mancare i volti di Frankestein e della sua Elizabeth su felpe e long-dress. Torna a sfilare in passerella la bellissima Cara Delevingne.

Photo Credit copertina: ANSA

© riproduzione riservata