Dopo Milano Moda Uomo dello scorso giugno, la moda torna nella città di Milano con le sfilate delle collezioni donna primavera/estate 2020 in programma dal 17 al 23 settembre 2019.

Il calendario, ancora ‘work in progress’, attualmente conta 58 sfilate, 110 presentazioni, 4 presentazioni su appuntamento e 51 eventi fra moda e cultura. Milano Moda Donna, organizzato come sempre da Camera Nazionale della Moda Italiana e dal Comune di Milano, si terrà come di consueto nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale e nello Spazio Cavallerizze del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, che ospiterà anche il nuovo Fashion Hub in versione green creato totalmente con materiali sostenibili e plastic free.

Milano Fashion Week 2019, 5

Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale – Photo Credit: Camera Moda

Non mancano tuttavia location segrete e spazi privati utilizzati anche in maniera nuova e innovativa dai brand storici. Da segnalare, fra gli altri, la sfilata di Peter Pilotto nello storico Teatro Manzoni, la sfilata di Genny a Palazzo Mezzanotte, l’iconica sede della Borsa Italiana, e le sfilate MSGM e Philosophy al Palazzo della Triennale di viale Alemagna.

Milano Fashion Week 2019: il calendario

Milano Fashion Week 2019, 3

Locandina calendario – Photo Credit: Camera Moda

Per la prima volta sfilano a Milano Peter Pilotto (precedentemente alla London Fashion Week), Drome (che prima sfilava alla Paris Fashion Week), Hugo Boss (prima alla New York Fashion Week), Simona Marziali-MRZ, protagonista delle sfilate di Altaroma e vincitrice di Who’s on Next 2018, e Shuting Qiu (da Anversa).

Come le scorse stagioni, non mancano le sfilate CO-ED, ovvero collezioni uomo-donna. In particolare, ci sono 9 sfilate di questo genere: Atsushi Nakashima, Hugo Boss, Bottega Veneta, Fila, Frankie Morello, GCDS, Gucci (che per la prima volta sfila la domenica), Missoni e N21.

Grazie al supporto della Camera Nazionale della Moda Italiana e CNMI Fashion Trust sfileranno: Act n.1, Tiziano Guardini e Marco Rambaldi. Così come le sfilate di Simona Marziali-MRZ, Shuting Qiu e Ultrachic. Fra i grandi nomi, da segnalare Prada, che aprirà le sfilate il pomeriggio del 18 settembre, e Gucci, che le chiuderà il pomeriggio di domenica 22 settembre.

Il Fashion Hub, oltre ai giovani designer italiani, fra cui l’artigiana del Made in Italy Carmelina Raco, ospiterà anche tre sezioni dedicate ai giovani designer stranieri. In particolare, Africa Now è dedicata ai designer africani, Budapest Select ospita designer ungheresi e infine Sino-Italian Fashion Town By Chic Group è per i designer cinesi.

Milano Fashion Week 2019: gli eventi

La Fashion Week ha inizio il 17 settembre con una giornata dedicata all’insegna di numerosi eventi e con l’inaugurazione del Fashion Hub di Milano Moda Donna, durante il quale ci sarà anche la presentazione di Gilberto Calzolari, vincitore del Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer. Imperdibile poi il fashion-show evento di Benetton alla piscina Cozzi vicino corso Buenos Aires e l’inaugurazione della mostra di Giuliano Fujiwara.

Il 18 settembre iniziano le sfilate in calendario e fra gli eventi da segnalare ci sono Vestiare Collective, che inaugura un pop up store aperto al pubblico con gli abiti del passato, e 10 Corso Como, un appuntamento con arte, moda e cibo tutto a tema sostenibilità. Il 19 settembre in Piazzetta Reale si inaugura l’attesissima mostra di Louis Vuitton, dal giorno dopo aperta poi anche al pubblico. Lo stesso giorno aprono a Milano anche fiere internazionali come Micam, Mipel e White.

Il 23 settembre sarà la volta del Fashion Hub and Emerging Designers Market Day, un appuntamento speciale con i giovani designer del Fashion Hub. L’ultimo giorno di fashion week tutti i giovani designer potranno presentare e vendere le loro collezioni in anteprima ad un pubblico selezionato e molto fortunato!

Milano Fashion Week 2019

Carlo Capasa e Cristina Tajiani presentazione MFW – Photo Credit: Paola Pulvirenti

Questa edizione di Milano Moda Donna si apre alla città di Milano celebrando il valore dell’inclusione, autenticità e sostenibilità, come afferma Carlo Capasa, Presidente di Camera della Moda:

“La sostenibilità e l’internazionalizzazione sono due valori fondanti di questa edizione di Milano Moda Donna. Tutti gli attori del sistema si sono impegnati concretamente nel proporre una larga varietà di appuntamenti e di iniziative coinvolgendo il pubblico e rendendo protagonista la città.”

Inclusione e sostenibilità sono celebrati anche nel nuovo fashion film di CNMI “MFW Hotel“, in cui la protagonista è anche il volto di una campagna di comunicazione realizzata dal comune di Milano.

La Fashion Week milanese si può seguire live su Cameramoda, su tutti i suoi social e naturalmente su Artwave!

 

Photo Credit immagine di copertina: Press Office Camera Moda
© riproduzione riservata