Una quattro giorni di sfilate ed eventi esclusivi hanno acceso i riflettori sul capoluogo meneghino durante la Fashion week. Milano si conferma una tappa fondamentale per il menswear ancora in grado di stupire in termini di stile e tailoring.
Colori fluo, stampe sgargianti, linee scivolate e nineties recall sono le risposte principali delle passerelle per un uomo da un look ricercato ma che non passa inosservato.
Noi di Artwave abbiamo analizzato i trends della prossima stagione primavera estate per tenervi sempre aggiornati con le ultimissime del fashion system

Mix&Match di stampe

Minimalismo? Niente affatto. Stampe è la parola d’ordine per la prossima stagione estiva. T-shirt, camicie, cardigan e short rigorosamente stampati hanno dominato le runways milanesi.
Dalla camicia barocca alla combinazione ardita di stampe, l’uomo Versace è sexy è sicuro di sé in flowery print all over.
Donatella Versace continua ad attingere dall’heritage della maison che porta il suo nome e decodifica nuovi canoni di bellezza maschile
In Dolce e Gabbana, le stampe incontrano e scontrano mondi opposti : il sacro si abbina al profano, la tradizione all innovazione, il nuovo al vecchio in una armonica presentazione. Il duo più famoso del mondo della moda trasforma la runway in un palcoscenico dove la società incontra la moda..
Anziani, coppie arcobaleno, cantanti, attrici e modelle sfilano insieme come in un red carpet. Presenti in passerella star d’eccezione come Monica Bellucci
e Naomi Campbell che chiude una runway tra le più iconiche del marchio

Colori Fluo

Non se li aspettava nessuno, eppure hanno dominato questa fashion week. Parliamo dei colori fluo che sono stati i veri protagonisti di questa edizione maschile.
Grande ritorno per il marchio Dsquared2 che presenta il fluo dagli accessori agli inserti in puro richiamo anni ‘80. La collezione ha un appeal futuristico: maxi coat abbracciano canotte e pantaloni camouflage dai toni del military green. Ermengildo Zegna propone il giallo fluo conferendo allure tecnologica ad outfit dai tagli molto grintosi. La collezione unisce sapientemente il tocco elegante proprio del marchio ad un fitting più intrigante per i nuovi giovani cliente.

Shorts

Photo Credit Theskinnybeep.it

Presentati dalla maggior parte delle maison di moda, gli shorts diventano i veri protagonisti della MFW. Da capo fortemente leisurewear ed informale, l’uso degli shorts si amplia verso nuovi ed interessanti orizzonti. Miuccia Prada li disegna “very short” spaziando dalla tinta unita alla stampa all over senza tralasciare righe e strisce. L’eclettismo di Prada è la chiave vincente dell’intera collezione: Short e blazer attillati dall’attitudine casual chic alternano turtle neck pullover con shorts a righe per occasioni da cocktail.
In pieno accordo con il proprio DNA, No.21 stravolge l’idea dello short presentando in passerella giacche da giorno abbinate a short dal taglio vivo e scarpe stringate. Una scelta che ha destato più che qualche smorfia da parte di chi inneggia alla purezza del vestire classico maschile.

Borse

Photo Credit Pinterest.com

Niente tracolle, pouch o pochette. La prossima stagione SS19 dichiara la borsa a mano come l’accessorio Must-have della Moda Uomo. Leggere ma importanti, le borse a mano hanno cavalcato le passerelle di tutti i marchi dal più fashion forward al più puro e classico. Fendi, maison per eccellenza delle it-bags, fa sfilare l’iconica Peekaboo in versione X-Lite. Silvia Venturini Fendi attinge dalla collezione donna invernale per inserire nel mondo maschile un’icona che non ha bisogno di presentazioni. Grandi, sportive ed audaci le Peekaboo firmate Fendi mostrano tutta l’audacia del marchio romano. Si susseguono in passerella tote bags in tessuto logate e maxi borse a secchiello in trama logo-no-logo.

Sneakers

Sarà forse dovuto per il boom dell sneakers “triple S” di Balenciaga, ma le sneakers di questa stagione sono maxi voluminose e sproporzionate. Le più belle e blasonate sono quelle di Dsquared2: la suola rialzata e l’attitude così sportiva hanno fatto colpo su fashion bloggers ed influencers di tutto il mondo. Ma non è tutto. Versace le presenta fluo da abbinare con disinvoltura con outfits in stampa, Dolce e Gabbana le rende un vero e proprio omaggio all’arte e alla magia del Belpaese mentre MSGM interpreta il daily wear in chiave fortemente sportiva.

© riproduzione riservata