La NYFW che si è appena conclusa ci ha insegnato che per la prossima stagione autunno/inverno la regola è osare e usare un mix e match di stoffe e motivi diversi. Scopriamo cosa troveremo nei negozi tra qualche mese, tra tendenze classiche e senza tempo e capi alla moda eclettici e singolari.

1. Le piume

Le piume sono tornate ad animare le passerelle newyorkesi con la loro leggiadria e il loro movimento. Infatti, questo elemento è stato inserito nelle collezioni di diversi brand, ma ognuno di loro l’ha sfruttato in modo diverso.

Chi ne ha fatto l’uso più creativo sono stati Prabal Gurung, con cappotti e mini dress fatti interamente di piume multicolor, e Christian Cowan, con il suo divertente maxi-tutù di piume fucsia. Leggermente più sobri, invece, i capispalla di piume proposti da Cushnie, in nero, rosso e rosa confetto.

Alcuni stilisti si sono serviti delle piume solo come elementi complementari al look complessivo, come Dion Lee che vi ha adornato i top e come Michael Kors, che le usate per definire meglio le linee e i tagli degli abiti. Oscar de la Renta, invece, ha realizzato un abito dalla lunghezza asimmetrica interamente in piume bianche.

Marc Jacobs ha portato in passerella voluminose giacche e abiti di piume, scegliendo il nero come colore dominante, ma non rinunciato ad alcuni outfit colorati. Lo stilista ha poi chiuso la NYFW facendo sfilare la splendida Christy Turlington in un ampio abito nero in stile “black swan”.

2. Fiori e volant

Chi l’ha detto che i fiori sono sinonimo di primavera? Le tendenze della New York Fashion Week ci dicono che la prossima stagione autunno/inverno non potremmo sfuggire alla flower-mania!

Sulle passerelle di Carolina Herrera e Vaquera abbiamo visto sbocciare dei veri e propri giardini floreali, che hanno presa vita in abiti voluminosi e dalle tinte accese.

Atmosfere romantiche, gonne ampie e stampe in stile wallflower hanno fatto capolino anche nelle collezioni di Marc Jacobs, Brock Collection, Rodarte e Tory Burch, che hanno coniugato insieme fiori e volant.

Grazie a loro e alle creazioni di Sies Marjan e Adam Lippes, i colli di rouches (floreali e non) diventeranno il nuovo dolcevita invernale. Per fare una analogia, questo stile ricorda la gorgiera indossata a corte dagli aristocratici, cioè il colletto pieghettato che fa parte della moda maschile e femminile del XVI e XVII secolo, come possiamo ammirare nei dipinti di Rembrandt.

3. Total look di pelle

Le giacche di pelle sono intramontabili, ma le collezioni Fall/Winter 19/20 hanno portato l’uso della pelle ad un nuovo livello e, soprattutto, a nuovi colori.

3.1 Phillip Lim Cushnie hanno conquistato la passerella con capi realizzati totalmente in pelle nera. Sies Marjan e Zimmermann, invece, hanno osato con la pelle colorata, rispettivamente con un completo giacca-pantalone dalle linee pulite e con un vestito a gonna svasata, con tanto di basco di pelle abbinato.

new york fashion week 2019

Da sinistra: 3.1 Phillip Lim, Cushnie, Sies Marjan, Zimmermann- Photo Credit: Monica Feudi, Filippo Fior

Il prossimo autunno, quindi, sarà il momento giusto per osare con capi di pelle dalle tinte accese oppure potrete andare sul sicuro indossando la vostra giacca di pelle nera preferita, un classico evergreen che non sembra passare mai di moda.

Se volete “rischiare”, il colore della stagione invernale 2019 da provare assolutamente è il viola, in tutte le sue nuances. Questa, infatti, è stata la tinta preferita di tantissimi stilisti della NYFW: dai tailleur di pelle viola di Sies Marjan, alle rouches di Christian Siriano, dagli abiti di Kate Spade New York e Cushnie, fino addirittura alla stampa animalier di Sally LaPointe.

4. Velluto e satin

I long dress di Brandon Maxwell Cushnie  ci hanno conquistati, soprattutto per come gli stilisti hanno utilizzato il satin: questo tessuto “liquido” scivolava con morbidezza intorno alle silhouette delle modelle, creando look eleganti e sofisticati.

Non solo vestiti da sera: nella prossima stagione potremmo azzardare abbinando al satin i classici capi invernali come il dolcevita e i pantaloni in lana tartan, come proposto da Jonathan Simkhai.

Tom Ford non si smentisce mai e ancora una volta ha portato eleganza, raffinatezza e originalità sulla passerella della Fashion Week, inserendo nello stesso outfit due dei trend maggiori: il satin e il velluto. Il contrasto tra il blazer in tessuto morbido e caldo e i pantaloni lucidi e leggeri entra di diritto nei nostri must-have preferiti.

Il velluto, tornato in auge già da un paio di anni, si riafferma nuovamente come tendenza della prossima stagione. Lo abbiamo ritrovato anche nei completi di Chiara Boni La Petite Robe e nella sfilata di Oscar de la Renta, sia nei fiocchi che adornavano le acconciature delle modelle, che nella meravigliosa gonna haute couture indossata da Bella Hadid.

new york fashion week 2019

Oscar de la Renta – Photo Credit: Alessandro Lucioni – gorunway.com

5. Patchwork, trapunte e waist belts

Non vedevamo l’ora di scoprire le nuove tendenze circa il cappotto, capo essenziale per affrontare al meglio la stagione fredda, ma che ci permette anche di mostrare il nostro stile.

Direttamente dalla NYFW, diamo il benvenuto a cappotti e giacche patchwork! In questo stile dal sapore vintage anni Settanta sono stati confezionati i cappotti di Oscar de la Renta, di Bode e quelli oversize di Proenza Schouler Boss.

Sempre Oscar de la Renta è uno dei principali promotori del trend delle cuciture in stile ‘trapunta’. Il così detto quilting lo abbiamo ritrovato anche nei soprabiti e nelle giacche di Rachel Comey, Rebecca Taylor e Gabriela Hearst. Che dire? Indossandoli ci sembrerà di non essere mai usciti dal letto!

Infine, il patchwork glam di Michael Kors e il trapuntato multicolor di Prabal Gurung abbracciano anche un’altra tendenza: le cinture incorporate nei cappotti, che accentuano il punto vita e ridanno forma alle silhouette femminili, solitamente nascoste da più strati di tessuto. Su giacche eleganti, peacot o cappotti oversize, la cintura sarà l’accessorio da non dimenticare.

new york fashion week 2019

Da sinistra: Jonathan Simkhai, Prabal Gurung, Michael Kors, Gabriela Hearst – Photo Credit: Salvatore Dragone, Filippo Fior, Alessandro Lucioni

Qual è il vostro trend preferito e qual è, invece, quello che siete più curiosi di provare? Fatecelo sapere nei commenti!