In occasione della semestrale kermesse di fashion week capitolina, il progetto di talent scouting “Who Is On Next?” ha rinnovato il suo appuntamento per premiare le nuove leve del Made in Itay.

Istituito nel 2005 da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia,  “Who Is On Next?” ha da sempre l’obiettivo di promuovere i giovani talenti creativi, offrendo loro la chance di esporre le proprie creazioni e di essere valutati da una giuria di esperti internazionali. Altaroma, infatti, si differenzia dalle più note settimane della moda proprio per l’occhio di riguardo che pone nei confronti dei brand emergenti e, anche nell’edizione 2019, ha rinnovato tale promessa.

La giuria

Quest’anno a valutare è stata una giuria d’eccellenza composta da personaggi illustri provenienti dal mondo dell’editoria, della distribuzione, dell’industria di settore e formata da: Arthur Arbesser (Founder e Creative Director Arthur Arbesser), Laird Borrelli-Persson (Archive Editor Vogue.com), Carlo Capasa (Presidente Camera Nazionale della Moda Italiana), Emanuele Farneti (Editor-in-Chief Vogue Italia & L’Uomo Vogue), Simonetta Gianfelici (Fashion Consultant & Talent Scout), Stavros Karelis (Founder Machine-A), Suzy Menkes (International Editor Vogue), Raffaello Napoleone (CEO Pitti Immagine), Sophia Neophitou (Editor-in-Chief & Publisher 10 Magazine), Michela Paoloni (Manifattura Paoloni), Giacomo Piazza (Co-Founder 247 Showroom), Sara Sozzani Maino (Deputy Editor in Chief Vogue Italia & Head of Vogue Talents), Silvia Venturini Fendi (Presidente Altaroma) e Elisabeth von Guttman (Founder System Magazine).

Silvia Venturini Fendi, Presidente di Altaroma – Photo credit: Altaroma

I premi

Come ogni anno, in palio c’era il Premio Franca Sozzani con cui i vincitori dell’area prêt-à-porter e accessori, avrebbero ricevuto oltre al denaro, due incontri di orientamento e sostegno con esperti delle rispettive organizzazioni, per monitorare i progressi, fornire orientamento e indicazioni utili alla crescita del designer e alla comunicazione del brand.

Inoltre, la Camera Nazionale della Moda Italiana permetterà al vincitore dell’area prêt-à-porter di presentare la propria collezione nel calendario di Milano Moda Donna Settembre 2020, mentre il vincitore della sezione accessori esporrà le sue creazioni nell’ambito di “Fashion Hub Market”; Pitti Immagine riconoscerà a entrambi i vincitori il premio Pitti Tutoring & Consulting Prize, una collaborazione di sei mesi per supportare tutte le attività necessarie al consolidamento del brand.

I vincitori

Per l’edizione di “Who Is On Next?” 2019, la giuria ha deciso di premiare all’unanimità Federico Cina. Al designer è andato il Premio Franca Sozzani ed il premio Pitti Tutoring & Consulting Prize. Il giovane 25enne ha colpito gli esperti per la sua capacità di raccontare storie personali attraverso tessuti e stampe.

Federico Cina – Photo Credit: Altaroma

Per la categoria accessori Pitti ha premiato poi, Matteo Maiorano. Il brand contemporaneo di calzature di lusso, fondato a Roma, si caratterizza per la peculiare fusione tra il design moderno e la tradizione italiana. Maiorano ha convinto la giuria grazie alla sua attenzione ai dettagli, che gli ha permesso di sviluppare una forte e riconoscibile identità.

Matteo Maiorano – Photo Credit: www.maioranoroma.com

«Credo che la moda, l’artigianato e il made in Italy siano chiavi fondamentali per il nostro sistema economico. Sono anni difficili, c’è anche una grandissima competizione, però Altaroma ha saputo consolidare la propria mission. Sostegno alle maison storiche, ma anche grande supporto ai giovani» (Silvia Venturini Fendi).

© riproduzione riservata