Se vi capita di incrociare un uomo vestito da cow-boy che con il suo bastone da passeggio, si fa strada tra la folla di Regent Street o donne anziane in slip e giubbotto di pelle tra le vie di Shoreditch o ancora, giovani ribelli con piercing mai visti prima e creste colorate a Camden Lock, non lasciatevi prendere dallo stupore. Siamo a Londra!

La capitale inglese è ormai nota per l’eccentricità dei suoi abitanti, i quali esprimono liberamente la propria identità senza alcuna inibizione né paura di essere mal giudicati. In una metropoli in cui tutto è concesso, nei limite del rispetto reciproco, si creano inevitabilmente centri di aggregazione di ogni tipo, in cui anche gli stili e le personalità più bizzarre trovano pane per i loro denti.

Per semplificarvi nella ricerca, abbiamo stilato una piccola guida allo shopping con i quartieri, le vie e i negozi più adatti per i vostri acquisti, spaziando dai luoghi classici e bon ton, a quelli più stravaganti.

1.Oxford Street

Photo credit: londonist.com

Partiamo da una meta quasi scontata e per l’appunto imperdibile. La strada commerciale per eccellenza conta oltre 300 punti vendita che variano da una fascia di prezzo più cheap, come l’imponente edificio di Primark (metro Marble Arch), Zara, GAP, H&M, New Look… ad una fascia media, come Top Shop ed Urban Outfitters, fino ad ospitare negozi di lusso all’altezza di Bond Street. Gli store conservano perlopiù, linee di abbigliamento classiche e ben lontane dall’eccentricità che vedremo più avanti. Le affascinanti vetrine curate in ogni dettaglio, cattureranno la vostra attenzione e sarà impossibile frenare lo shopping! Perciò, se vi rispecchiate in uno stile casual, urban, ma allo stesso tempo trendy e sofisticato, questo è il posto che fa per voi.

2.Liberty London

Photo credit: travelettes.net

Non  lontano da Oxford Circus sorge l’iconico department store in stile Tudor. L’atipica struttura in legno si sviluppa su cinque piani e oltre all’abbigliamento, vanta prodotti di bellezza, accessori, mobili e antiquariato. Al secondo piano poi, è stata allestita un’accogliente area di ristoro: il fascinoso Cafè Liberty. Il luogo è l’ideale per chi ambisce ad uno stile elegante e ricercato in un ambiente vivace e ricco di ispirazioni.

3. Harrods

Photo Credit: thelondondream.com

Il grande magazzino più famoso d’Inghilterra, indiscutibile impero del lusso è ormai diventato uno dei simboli della città e ogni anno, oltre 15 milioni di curiosi varcano la soglia dell’imponente edifico di Brompton Road. Con i suoi sette piani, 330 reparti e una pista per elicotteri sul tetto, offre una varietà di articoli per uomo, donna, bambini e persino animali. Non mancano poi, le grandi firme del luxury goods. Durante il periodo natalizio, le decorazioni interne del departmet store vengono affidate a noti stilisti internazionali che si alternano ogni anno. Quest’anno toccherà alla coppia italiana per eccellenza, Dolce&Gabbana. I due firmeranno il grande albero  all’ingresso, due pupi siciliani prenderanno le loro sembianze per raccontare la storia del brand, un pittore sarà disponibile in loco per personalizzare le vostre borse Sicily  ed infine, al quarto piano sarà riprodotta una tipica piazza di paese con archi di luci colorate in cui allestire il caratteristico mercatino di Natale all’italiana.

4.Brick Lane

Photo credit: SUITCASE Magazine

Lontano dal lusso e dalla mondanità, giungiamo nella zona di East London. Brick Lane si caratterizza per la sua aura multi-etnica e le tipiche costruzioni in mattoncini rossi. Da qualche anno è diventata un vibrante centro di ritrovo per tutti gli appassionati di vintage e antiquariato, grazie all’omonimo mercatino che ogni domenica mattina porta un afflusso smisurato di persone. Abbigliamento, modernariato, oggetti di design e cibo etnico, questo mercatino è un vero paradiso per collezionisti e amanti dell’ old-fashioned.

5.Camden Town

Photo credit: minttwist.com

Eccentrica, ribelle, caotica e tremendamente fuori dagli schemi è la zona di Camden Town: luogo in cui la stravaganza regna sovrana dalla testa ai piedi. Chi è alla ricerca uno stile alternativo non può chiedere di meglio. Camden sa accontentare gli animi più eccentrici dal punk al gothic, passando per il meno insolito grunge. Una volta arrivati ci si imbatte nei mercatini, la sua maggiore attrazione turistica. Il più grande è lo Stables Market, c’è poi il suggestivo Camden Canal Market, il Buck Street Market, il mercato coperto nella Electric Ballroom ed il più antico, il Camden Lock Market.

Come avete potuto leggere, nella capitale inglese ce n’è davvero per tutti i gusti e sarà difficile tornare a casa a mani vuote!

© riproduzione riservata