di Redazione

Il look è una forma di linguaggio e, in quanto tale, deve sempre adattarsi al contesto entro il quale opera: questo perché i vestiti che indossiamo sono come parole, e una parola sbagliata detta al momento sbagliato può sempre provocare brutte conseguenze. In base a questa grande verità, luoghi come l’ufficio richiedono un certo dress code abbastanza rigido, con confini non sempre ben definiti: scegliere un look da ufficio, anche se in apparenza potrebbe sembrare semplice, in realtà è tutto fuorché una cosa scontata. Certo, esistono delle regole, ma anche dei modi per cercare di aggirarle un po’, aggiungendo un tocco di personalità e di praticità ma senza uscire troppo dal seminato del “formale”.

 

Look da ufficio per lui: le regole da seguire

Gli uomini, sfortunatamente, non hanno un campo d’azione poi così vasto, quando si parla di potenziali look da ufficio: qui le regole sono piuttosto rigide e praticamente prive di scappatoie, ma la praticità senza intaccare l’eleganza è comunque facilmente realizzabile. Come scegliere i capi giusti, dunque? Al mix giacca e cravatta è difficile dire di no, soprattutto quando si lavora a contatto coi clienti; va comunque detto che anche in assenza di cravatta si può fare bella figura, magari abbinando a tono la cintura. Inoltre, anche le maglie indossate sotto la giacca sono efficaci strumenti di personalizzazione, ma attenzione a non esagerare con i colori. I jeans sono interessanti strappi alla regola del taglio sartoriale: modelli come gli slim fit e i chinos sono consigliatissimi. Come scegliere le calzature? Meglio optare per un modello semplice ed elegante, per stare comodi ma anche essere rispettosi della formalità di un ufficio. Su e-commerce di moda come YOOX, ci sono moltissime scarpe di questo genere: ad esempio, i modelli proposti da Tod’s sono un vero e proprio classico.

 

Look da ufficio per lei: quali capi scegliere?

Le donne hanno una varietà di scelta più ampia e meno “silenziata” dalle regole del look da ufficio tipiche del mondo maschile. Occorre però partire proprio da un mix elegantissimo e formale come il tailleur combinato con i pantaloni sartoriali: ovvero l’outfit più elegante in assoluto. Volendo però rompere un po’ gli schemi, ecco le jumpsuit: le tute intere eleganti sono l’espressione di un look fresco ma mai irrispettoso del dress code da ufficio. Per le gonne, invece, la regola è piuttosto semplice: mai scegliere un modello che sia corto, optando per quelle fino al ginocchio. Gli spacchi sono concessi, a patto che non mettano in mostra più del dovuto. Se preferite i pantaloni, invece, quelli dal taglio slim o a zampa sono opzioni fashion adatte anche al posto di lavoro. Come scegliere i colori? Grigio e blu non sono le uniche opzioni, considerando la bellezza delle nuance pastello come ad esempio il rosa, uno dei colori più in voga di questa stagione. Infine, le scarpe: no ai tacchi eccessivi, sì alle scarpe basse e agli ankle boots.

Questi i nostri consigli per essere sempre alla moda, anche in ufficio. Adesso non vi resta che metterli in pratica… al lavoro!

© riproduzione riservata