In quel di Viterbo, all’interno del borgo medievale, tra le sue vie e viuzze centenarie, in via San Pellegrino 27 c’è un piccolo Atelier il cui nome è stato inserito nella lista delle “Insegne dei negozi tutte da ridere. Geniali o involontariamente comiche.” de “Il Corriere della Sera”: L’Orlo di Munch. Un geniale mix tra arte e sartoria che racchiude in sé tutto lo spirito dell’Atelier.

nico

La proprietaria, Nicoletta Di Paolo, è una stilista dalle grandi capacità sartoriali. Dopo essersi laureata all’Accademia delle Belle Arti “Lorenzo da Viterbo” con il massimo dei voti, ha sfilato ad Alta Roma Alta Moda con una collezione haute couture ispirata alla body art.

1923495_1088034169427_6356946_n

Nel 2010 si è trasferita a Valencia, in Spagna, per lavorare come aiuto-stilista per TONUCA, per poi tornare in Italia a Viterbo e dar vita al suo piccolo ma formidabile atelier.

All’interno del negozio, oltre alle tantissime collaborazioni per gioielli e accessori handmade, troviamo capi unici totalmente realizzati a mano. Linee semplici, indossabili, dove a essere protagonisti assoluti sono i tessuti con stampe, motivi e decorazioni di ogni tipo. Vengono realizzati inoltre a gran richiesta abiti su misura per ogni occasione: sia da giorno che da sera.

img_1021

13062247_10209687802180180_3653366822742282909_n

13087866_10209687808100328_9191461353650819849_n

12801640_10209117871652273_8733338593913484364_n

L’Orlo di Munch è una piccola realtà italiana come quelle di una volta, quando l’artigianato e il duro lavoro erano il punto di forza del nostro Paese. Una realtà che oggi fatica a sopravvivere all’interno della società dei consumi, della quantità a discapito della qualità, della moda low cost; in questo Paese che ha dimenticato le proprie origini che l’hanno reso famoso in tutto il mondo: il vero made in Italy, il lavoro di tante persone che andrebbe tutelato e premiato piuttosto che denigrato.

13438892_10210164262851399_1613574393895362343_n

13533185_10210155910002583_862441320504273811_n

14202733_10210789184274044_6642433514419331236_n

Le statistiche parlano chiaro, i giovani hanno iniziato ad avvicinarsi nuovamente all’artigianato: stanno riscoprendo il gioco dinamico tra mano e mente e le incredibili opportunità che questo settore può offrire. Per questo L’Orlo di Munch rappresenta il passato glorioso, il presente difficile e forse il futuro raggiante del nostro Bel Paese.

Qui alcune foto di L’Orlo di Munch per Atmosfere:

12307475_10208491717838819_3667607843943126314_o

12307949_10208491718758842_1720274104910757564_o

12309522_10208491710638639_4145808336881950276_o

12314669_10208491721158902_1524911835153140852_o

12314710_10208491713438709_8820920622354410764_o

12322746_10208491718998848_4649887748835731984_o

12322869_10208491720278880_4916012177363548801_o

12339191_10208491704518486_8867920268503534602_o

12339211_10208491715358757_8093899065867941808_o

12339290_10208491717798818_6008748838759112840_o

12362765_10208491721198903_2572998188294384993_o

12362962_10208491712558687_6903183081559377393_o

12363121_10208491720118876_8755476958721526987_o

© Foto di proprietà di Francesco Corti