Era il 1988 quando una giovane ed intraprendente Anna entrava in Vogue America, succedendo a Grace Mirabella. Allora, ignara del successo che quella posizione le avrebbe portato in seguito, si accingeva a stravolgere per sempre l’universo della moda.

Photo Credit: i-D Magazine

Oggi, dopo 30 anni di strepitosa carriera, la notizia che mai nessuno avrebbe voluto sentire ha già fatto il giro del mondo: Anna Wintour potrebbe lasciare Vogue e il gruppo Condé Nast.

A rivelarlo è stata PageSix, la testata di gossip del New York Post. Secondo le voci degli insider la regina del fashion lascerà il suo trono il prossimo luglio, dopo il matrimonio della figlia Bee Schaffer con Francesco Carrozzini (figlio di Franca Sozzani).

L’indiscrezione – inizialmente smentita dallo stesso Condé Nast – non è ancora ufficiale, eppure pare che il nome del successore sia già nell’aria. Il potenziale candidato è  Edward Enninful, famoso per essere diventato il primo direttore uomo di Vogue UK e per aver rivoluzionato la testata. Mentre il nome di colui che prenderà il controllo dell’intero gruppo Condé Nast non è ancora chiaro.

Edward Enninful – Photo Credit: Hypebae

Anche se in fondo tutti noi speriamo che il “Wintour Goodbye” non arrivi mai, ci sono fin troppi presagi volti a far credere il contrario. Primo tra tutti è la crisi che Condé Nast si è trovata a fronteggiare nell’ultimo periodo con la chiusura di parecchie riviste collegate (ve ne abbiamo parlato qui). Inoltre, per il gruppo questo è un periodo caratterizzato da grandi cambiamenti interni, come l’uscita di Graydon Carter, storico direttore di Vanity Fair, e di Cindi Leive per Glamour. Pare poi, che lo stipendio della Wintour superi i 2 milioni di dollari, un costo difficile da sostenere per un gruppo che è arrivato a registrare perdite per cento milioni di dollari all’anno.

Photo Credit: Giornalistitalia

Dunque, i motivi alla base di un’ipotetico abbandono da parte della “dittatrice di stile” risultano chiari e plausibili. Tale rinnovo potrebbe rappresentare per il sistema della moda e, soprattutto per Vogue, la fine di un’era fatta di magnificenza e riconoscimenti in tutto il mondo.

Anna Wintour è stata la prima vera influencer del fashion system, capace di dettare tendenze, riconoscere e premiare talenti. Personaggio temuto e sempre presente nel front row delle passerelle internazionali, è stata spesso al centro di polemiche, ma con classe ed eleganza ne è sempre uscita a testa alta.

Seppur in pensione, siamo certi che la Wintour non rinuncerà mai a sostenere (in chissà quale altra veste) la sua più grande passione. Staremo a vedere!

© riproduzione riservata