Il binomio moda-arte regala sempre grandissime emozioni. Artisti e stilisti si uniscono per creare delle collezioni che vanno oltre il concetto di “abito”, promuovendo messaggi importanti. Questo vale anche per le capsule collection di Swatch, Off-White e Eastpak.

Swatch X Boa Mistura

Swatch, famosissimo brand svizzero specializzato nella relizzazione di orologi, è solito abbracciare l’arte per realizzare diverse limited edition. In questo caso i protagonisti della capsule sono i Boa Mistura.

Questo gruppo di street artist – composto da un architetto, un ingegnere stradale, due diplomati all’Accademia delle Belle Arti e un pubblicista – nasce a Madrid ed è proprio in questa splendida città che si è svolta la presentazione della collezione di Swatch.

L’obiettivo dei Boa Mistura è quello di riportare in vita angoli dimenticati e ridare colore ad elementi simbolo delle città. Per Swatch Native Creatives Festival è stato scelto il “Mercado de San Cristobal”, un luogo che era quasi dimenticato da turisti e madrileni, ma che vanta forti radici nella cultura del luogo.

L’orologio Swatch realizzato in collaborazione con Boa Mistura. Fonte: deskgram.net

Il leitmotiv della capsule è “la vita è in movimento“, un murales che celebra lo scorrere del tempo, i cambiamenti e la capacità di lottare per quello in cui si crede, nonostante gli anni che passano.

L’orologio della collezione “Layers of time” riporta la scritta “If you make it real” (ovvero “se lo rendi reale”), frase che accomuna moltissime opere di street art dei Boa Mistura. Questa collezione non è solo bella esteticamente, ma lancia un bellissimo messaggio.

Off-White & Basquiat

Per Off-White, il suo designer (nonché fondatore del brand) Virgil Abloh ha scelto di realizzare una capsule collection ispirata a uno dei più famosi graffitari del panorama statunitense: Jean Michel Basquiat, artista newyorkese di successo mondiale, morto a 27 anni per una overdose di eroina.

Tratto caratteristico della sua arte sono gli omini stilizzati che hanno dato l’ispirazione a Virgin Abloh per realizzare la collezione in suo onore. Come più volte dichiarato dallo stilista, Off-White è nata anche grazie alla forte influenza che Basquiat ha avuto su di lui.

La capsule collection è composta da magliette, pantaloni e felpe con cappuccio. Tutti i capi celebrano la fusione perfetta tra lo stilista e il graffitaro: immancabili gli omini stilizzati e gli slogan sui capi che riportano la scritta “Samo” (The Same Old Shit), ovvero la firma che utilizzava Basquiat nel suo periodo di vita in strada fatto di droghe, eccessi e colpi di genio. La collezione è disponibile sia online, che in alcuni negozi selezionati.

La capsule collection Off-white in omaggio a Basquiat. Fonte: keedan.com

Eastpak & Andy Warhol

Andy Warhol, uno dei mentori di Basquiat, è invece il protagonista della capsule collection di Eastpak. Esponente fondamentale della Pop Art, Warhol campeggia per la seconda volta sui prodotti del brand con le sue opere.

L’artista era solito usare lo zaino simbolo del marchio Eastpak e, per questa collezione, sono stati realizzati alcuni pezzi in vera pelle che riportano le celebri frasi di Warhol, fra cui quella che recita: In the future everyone will be world-famous for 15 minutes (In futuro tutti saranno famosi per 15 minuti).

Le stampe iconiche dell’artista che sono state scelte in questo caso sono “Flowers” e “Banana”. La banana è riconoscibile da tutti gli amanti del rock, essendo stata infatti usata sulle copertine degli album di diverse band.

La capsule collection Eastpack dedicata a Andy Warhol. Fonte: theoldnow.it

Queste tre capsule collection non sono solo oggetti di tendenza da collezionare, ma mandano messaggi forti attraverso le opere di grandi artisti, veri e propri slogan da utilizzare nella vita di tutti i giorni.

© riproduzione riservata