Cinquant’anni fa l’uomo metteva per la prima volta piede sul suolo lunare, spinto da una curiosità innata (e dalla sfida per la conquista dello spazio). Il mese di luglio che sta per arrivare, dunque, è il terreno perfetto per rielaborare la meraviglia e lo stupore di un così immenso traguardo, anche attraverso la musica. Così anche Genova si appresta a scaldare i reattori e a portare in orbita questo luglio 2019, all’insegna di quello che ormai è diventato un’abitudine imperdibile dell’estate nel capoluogo ligure: il Goa Boa Festival, quest’anno per l’appunto focalizzato sull’anniversario del primo allunaggio.

L’arena del mare sarà teatro di una rassegna che ospiterà un gran numero di artisti italiani sulla cresta dell’onda, ma anche giovani promesse del panorama tricolore e mostri sacri della musica internazionale, debitamente concentrati in un weekend a loro dedicato. Andiamo allora a spulciare tra il cartellone del festival, anche perché, udite udite: Artwave vi offre la possibilità di vincere due biglietti per il festival! Troverete maggiori dettagli alla fine dell’articolo e sulle nostre pagine social, non temete.

Si parte con due antipasti da leccarsi i baffi, il 5 e il 9 luglio: la prima serata promette di volare in orbita con quello che è ormai il re Mida della scena pop contemporanea, Edoardo D’Erme in arte Calcutta. A lui gli oneri di fare da nome di punta della prima serata che sarà introdotta da Giovanni Truppi, cantautore napoletano dalla scrittura interessante e Mecna, nome di culto della scena hip-hop italiana. Si continuerà il 9 luglio, quando nel suggestivo scenario del porto antico sarà la volta di quello che è apparentemente il fratello minore di Calcutta: Gazzelle. Ad anticiparlo sul palco una giovane promessa della scena romana come Fulminacci e gli Eugenio in Via di Gioia con la loro anima “da strada” e la loro capacità di coinvolgere il pubblico. Il 14 ed il 16 in una sorta di parentesi della rassegna denominata Goazilla, sarà il turno di due mostri sacri che hanno fatto la storia della musica: il primo è Steve Hackett che suonerà brani storici dagli album dei “suoi” Genesis oltre ovviamente a presentare il suo progetto solista, mentre il secondo è Ian Anderson, ovviamente alla guida dei suoi Jethro Tull, una delle band più influenti e poliedriche nel panorama del rock di tutti i tempi. Anche in questo caso l’appuntamento è all’Arena del Mare, nel centro del Porto Antico.

Il clou della rassegna, invece, si concentrerà tra il 17 ed il 21 luglio, in cinque serate italianissime da vivere tutte d’un fiato, perché sul palco si alterneranno, tra gli altri: Fast Animals and Slow Kids, Carl Brave, Ghemon, Max Gazzè e poi ancora Salmo, Quentin40, Speranza, Izi, Side Baby. A dimostrazione di come il panorama nostrano sia tutt’altro che stagnante, soprattutto per quanto riguarda l’area dell’hip-hop e della trap, alle quali il Goa-Boa dedica ben due serate.

Seguite i nostri canali social, perché potreste vincere due biglietti per una serata del Goa-Boa! Tra i post troverete il regolamento e le modalità di partecipazione.

Qui sotto vi proponiamo il programma completo:

5 luglio: CALCUTTA, MECNA GIOVANNI TRUPPI, Leyla El Albiri

9 luglio: GazzelleEUGENIO IN VIA DI GIOIA, FULMINACCI, SEM 

17 luglioFAST ANIMALS AND SLOW KIDS, RANCORE, GIORGIO CANALI, I’M NOT A BLONDE, OPHELYA, GIUNGLA, MARTE

18 luglio: CARL BRAVE, ALFA, DUTCH NAZARI, PNKSAND, GHEMON, DOLA, OLLY, FADI

19 luglio: MAX GAZZÈ, DIMARTINO, ROVERE, EUGENIA POST MERIDIEM, EMMANUELLE, DELLACASA MALDIVE

20 luglio: SALMO, QUENTIN40, SPERANZA, MASSIMO PERICOLO, DANI FAIV, PSICOLOGI, FUERA

21 luglio: IZI, ERNIA, SIDE BABY, PRIESTESS, MAGGIO, IRBIS37, TAURO BOYS, MATSBY

 

Segui Goa Boa su Instagram e Facebook!

 

 

Immagine di copertina: facebook.com/goaboafestival
© riproduzione riservata