Dal 2 al 4 dicembre, per la prima volta sarà possibile rivedere Harry Potter e la Pietra Filosofale in cine-concerto. Sul palco 80 elementi dell’Orchestra Italiana del Cinema, che eseguiranno dal vivo la colonna sonora del premio Oscar John Williams, in sincrono con le immagini, i dialoghi in italiano e gli effetti speciali del film proiettato su un grande schermo ad alta definizione.
L’evento si svolgerà presso l’Auditorium Conciliazione di Roma.

Il film-concerto di Harry Potter è un’altra fantastica esperienza tratta dal mondo magico di J.K. Rowling: la prima opera della serie, realizzata nel 2001 e nominata per sette BAFTA e tre premi Oscar, tra cui Miglior colonna sonora originale al 74° Academy Awards, segna ora il debutto della “Harry Potter Film Concert Series”, un tour mondiale di Cine-concerti lanciato da CineConcerts e Warner Bros.

Il tour italiano mostrerà al pubblico di appassionati della saga del maghetto, l’ambizioso progetto di riformattare ogni pellicola della saga, in funzione del format “Cine-Concerto”. L’orchestra eseguirà dal vivo la straordinaria colonna sonora del premio Oscar John Williams, in sincrono con le immagini, i dialoghi e gli effetti speciali del film proiettato su uno schermo in alta definizione di ben 12 metri.

I biglietti per Harry Potter e la Pietra Filosofale sono in vendita sul sito www.ticketone.it.

A dirigere l’Orchestra sarà Justin Freer, specialista del genere “film with live orchestra”, nonché presidente e produttore della CineConcerts, una delle maggiori società produttrici di esperienze musicali dal vivo accompagnate da mezzi visivi. Fondata da Freer e dal produttore e scrittore Brady Beaubien, ha intrattenuto milioni di spettatori in tutto il mondo grazie a presentazioni musicali che ridefiniscono l’evoluzione delle live performance. Justin Freer è diventato in poco tempo uno dei direttori di colonne sonore più ricercati, con un lungo elenco che va dai grandi live sinfonici alle proiezioni olografiche. Ha fatto la propria comparsa in alcune delle maggiori orchestre del mondo, incluse la Chicago Symphony Orchestra, la London Philharmonic Orchestra, la New York Philharmonic, la Philadelphia Orchestra, la Philharmonia Orchestra, la San Francisco Symphony e la Sydney Symphony Orchestra.