di Jessica Maglione

Mainoff è il festival Internazionale delle Musiche e delle Arti Elettroniche che si terrà dal 7 al 9 marzo presso i cantieri culturali alla Zisa. Il festival durante gli anni ha raggiunto sempre maggiore popolarità, fino ad ottenere un pezzo dedicato, nella celebre rivista inglese “The Wire”, che tratta delle tendenze contemporanee musicali.

Fonte: mainoff.it

Il festival si presenta alla sua quindicesima edizione, con la stessa voglia di diffondere l’arte elettronica, spesso poco conosciuta. Mainoff è nato dalla scelta di collaborare da parte di varie etichette discografiche del loco, per dare spazio alla sperimentazione nella musica elettronica che è il filo conduttore di tutti gli eventi e i workshop organizzati durante il festival. Durante gli anni hanno partecipato a questo agglomerato di eventi, tra gli altri: l’improvvisatore Alvin Curran, il musicista elettronico Frank Bretschneider, l’artista poliedrico John Duncan di origine statunitense, ma ormai domiciliato in Italia, musicista, regista sperimentale e progettista di videoarte, il russo Alexei Borisov e il compositore, anche di colonne sonore, Laurent Durupt.

Il luogo in cui si svolgerà il festival è suggestivo: i cantieri culturali della Zisa. Questo colosso architettonico è uno dei più importanti della capitale siciliana e della regione stessa. Al suo interno ospita le sedi dei grandi collaboratori del Mainoff: Institut français de Palerme e il centro culturale tedesco Goethe-Institut. I vari eventi si suddivideranno tra incontri e presentazioni presso la tavola rotonda, live set internazionali al cinema De Seta, i workshop presso Cre.Zi. Plus (1000 mq interamente ristrutturati e divisi in tre ambienti attrezzati per le diverse attività – spazi di coworking, laboratori di creazione, cineporto e spazi per conferenze e attività culturali).

Fonte: mainoff.it

Questo progetto è completamente gratuito grazie alla partecipazione per partnership dell’agenzia di comunicazione Qmedia, l’etichetta indipendente Brusio Netlabel, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, Sinergie Group e sponsorizzato da Punk Funk – Record Shop & Music Bar, Forst.

Il programma di quest’anno mantiene la linea continua di sperimentazione nella musica elettronica e tra gli artisti più conosciuti possiamo trovare il pilastro della drone music, Thomas Köner, il compositore di colonne sonore, Stefano Pilia, il quale non è l’unico a prevalere sulla scena italiana; è infatti accompagnato da dj Claudio Rocchetti, Fabio Orsi e Riccardo Balli; infine anche dal progetto sperimentale napoletano Les énervés. Il festival non incoraggia soltanto la sperimentazione di musica elettronica, ma anche di generi apparentemente distanti come la musica jazz con la presenza del sassofonista palermitano Gianni Gebbia, il musicista Naiupoche, sperimentatore di musica classica e infine la band rock Istituto No.

Thomas Köner

Dal punto di vista artistico, vi saranno delle installazioni che sono state curate da Il Pavone e Alessandro de Rosalia presso la struttura Haus Der Kunst.

Tra gli eventi di maggiore rilevanza vi segnaliamo il 7 marzo il dj set Suckerlove & T.v.Eye, che abbraccia vari generi, tra cui il New Wave e l’elettronica più cupa. L’8 marzo invece sarà interessante scoprire i brani che hanno dato vita all’ondata Edonistica della Club Culture attraverso il dj set di KosmiKo. Alle 19:30, allo spazio franco, si terrà Opium, un radioprogramma di Domenico Mezzatesta con Gianni Gebbia e Giuseppe Cannistraro. Non mancate al workshop curato da uno dei direttori artistici, Alessando de Rosalia, sul Pure data (linguaggio di programmazione visuale ideato per manipolare i suoni). Il 9 marzo, presso Mainoff festival, si terrà la presentazione del libro Frankenstein goes to holocaust, libro scritto da Riccardo Balli, cioè Dj Balli, che utilizza l’immagine di Frankenstein per parlare della musica elettronica.

Per consultare il programma completo e avere maggiori informazioni su come raggiungere l’evento, visitate il sito ufficiale www.mainoff.it.

© riproduzione riservata