Ieri sera, giovedì 19 novembre 2019, è andata in onda su Rai 1 in prima serata la finale di Sanremo Giovani, presentata da Amadeus, direttore artistico e conduttore della 70esima edizione del Festival.

Dieci giovani concorrenti hanno cantato sul palco del Casinò di Sanremo per aggiudicarsi i cinque posti in palio per la sezione “Nuove proposte” del Festival.

A decretare il vincitore di ciascuno dei duelli a coppie sono state quattro giurie con lo stesso peso di voto (25% l’una): il televoto, la commissione musicale, la giuria demoscopica e la “giuria tv”, composta da Carlo Conti, Piero Chiambretti, Antonella Clerici, Pippo Baudo e Gigi D’Alessio.

A fine serata sono stati annunciati i due vincitori di Area Sanremo, Matteo Faustini e la coppia composta da Gabriella Martinelli e Lula. I due primi classificati di Area Sanremo e la giovanissima Tecla Insolia, vincitrice di Sanremo Young, parteciperanno a Sanremo nella sezione “Nuove Proposte” insieme ai cinque concorrenti di Sanremo Giovani che ieri sera hanno vinto la propria sfida (Leo Gassman, Fadi, Marco Sentieri, Fasma e la band Eugenio In Via Di Gioia).

I cinque vincitori di Sanremo Giovani

Leo Gassman

Leo Gassman, il 21enne romano che lo scorso anno è arrivato alla semifinale di X Factor, ieri sera ha saputo dimostrare di meritarsi un posto tra le “Nuove Proposte” del Festival per il suo talento e non per l’importante cognome che porta.

Con il suo brano Vai bene così ha vinto il duello contro Thomas, ex concorrente di Amici di Maria De Filippi.

Fadi

Thomas O. Fadimiluyi, in arte Fadi, è un ragazzo italo-nigeriano di Riccione (figlio di madre italiana e padre nigeriano) che si è aggiudicato la partecipazione al Festival con il brano Due noi.

Il suo singolo d’esordio è uscito a giugno 2018 e si intitola Cardine. Fadi è la voce che interpreta il brano Rimini in Faber Nostrum, l’album tributo pubblicato il 26 aprile 2019 che racchiude 15 brani di De Andrè reinterpretati da vari artisti sulla scena rock e indie italiana.

Marco Sentieri

Originario di Caserta, Marco Sentieri si è trasferito a Roma a soli 16 anni e lì ha fondato la sua prima band, Il Quarto Senso. Il quartetto ha subito ottenuto un discreto successo, guadagnandosi un ottimo piazzamento a Sanremo Rock Giovani. Dopo soli due anni il gruppo si è sciolto, così Marco ha dato vita alla sua carriera da solista.

Nel suo passato ci sono numerose partecipazioni a contest per giovani talenti in Italia e all’estero, come il Festival Show, X Factor Romania e il Tour Music Fest.

Ha aperto i concerti di numerosi artisti, tra cui Clementino, Rocco Hunt, Gemelli Diversi, Moreno e altri.

A Sanremo Giovani si è presentato con il singolo Billy Blu, un difficile brano nel quale approfondisce il tema del bullismo dal duplice punto di vista della vittima e del carnefice.

Fasma

Il romano Tiberio Fazioli, in arte Fasma, porterà sul palco dell’Ariston il suo brano Per sentirmi vivo, una ballad pop/rock che fin dal primo momento ha conquistato il cuore dei telespettatori e dei giudici.

Dopo aver pubblicato alcuni singoli nel 2017 (come Marylin M., Lady D. e Monnalisa), nell’autunno dell’anno successivo è uscito il suo album d’esordio Moriresti per vivere con me.

Eugenio In Via Di Gioia

Gli Eugenio In Via Di Gioia, band torinese formata da Eugenio Cesaro, Emanuele Via, Paolo Di Gioia e Lorenzo Federici, si sono presentati a Sanremo Giovani con il brano Tsunami, che vanta la collaborazione del produttore del momento, Dario Faini (Dardust).

La band ha già tre dischi all’attivo; l’ultimo, Natura Viva, uscito lo scorso marzo, è stato il loro debutto con Virgin Records. Hanno avuto occasione di testare la loro musica di fronte al pubblico sia al Concerto del Primo Maggio che durante il tour di promozione dell’album, che ha registrato numerose date sold out in tutta Italia.

Gli Eugenio In Via Di Gioia sono molto attivi sul fronte dell’ecologia: i loro testi sono apparsi sui cartelli delle manifestazioni dei Fridays For Future e hanno lanciato un crowdfunding per piantare una foresta e compensare le emissioni di CO2.

I nomi dei 22 cantanti in gara verranno annunciati lunedì 6 gennaio. Continuano il Toto big e i pronostici di giornalisti, addetti ai lavori e spettatori, che aspettano di sapere chi si esibirà sul palco dell’Ariston.

Quello che già sappiamo della 70esima edizione de Festival è che Tiziano Ferro sarà presente a tutte le serate della kermesse e che Lewis Capaldi, il cantautore scozzese che si è fatto conoscere in tutto il mondo grazie al singolo Someone You Loved, sarà il primo ospite internazionale.

Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook Festival di Sanremo
© riproduzione riservata