Matera è una città dove il tempo diventa il bene più prezioso, quando entri a Matera il tempo deve esserti amico perché è una presenza costante.

Matera è una città cavata, abitata grazie alla sottrazione. Qui non si aggiunge nulla, si toglie. Si sottrae per abitare. E si restituisce sempre, in qualche modo.

Matera è una città lenta, che non corre da nessuna parte. Non conosce altro passatempo se non quello di guardare e di continuare a meravigliarsi e meravigliare.

Matera è una città che sa guardarti con occhi primitivi, incorrotti.

Matera è una città sacra.

In questi scatti in bianco e nero Matteo cerca di rappresentare lo sguardo silenzioso di un uomo che tenta di vedere nei sassi tutta la loro storia.

Foto e testo di ©Matteo Torti