Anime contorte

Ombra gelida di l’una di notte e noi qui, distanti
Marea di anime contorte che vive, involontariamente
Amanti sconosciuti si cercano tra loro, sognando
Coltelli di plastica si divertono a tagliare cuori, pulsanti
Fuori dal finestrino si rincorrono fotografie di panorami, imperterrite
Siamo fatti per bruciare, ma anche per restare.