Canzone d’autunno
I lunghi singulti
dei violini
d’autunno
mi lacerano il cuore
d’un languore
monotono.
Pieno d’affanno
e stanco, quando
l’ora batte
io mi rammento
remoti giorni
e piango.E mi abbandono
al triste vento
che mi trasporta
di qua e di là
simile ad una
foglia morta.

Immagine di copertina: www.pxhere.com
© riproduzione riservata