Mancano pochi mesi ormai all’apertura dell’attesissimo Super Nintendo World ad Osaka, in Giappone. Prevista per il prossimo luglio, al ridosso dell’inizio delle Olimpiadi di Tokyo 2020, l’inaugurazione del parco tematico promosso dal marchio di intrattenimento Nintendo è ormai alle porte. Fan, gamer o, più semplicemente, giovani adulti rimasti legati ad un gioco d’infanzia, non potranno rimanere indifferenti. Già dotato di un’area dedicata interamente alla saga di Harry Potter, inaugurata nel 2014, e una al mondo di Jurassic Park, il parco della Universal Studios Japan di Osaka aggiungerà alla propria offerta di intrattenimento anche uno spazio interamente dedicato ai personaggi che hanno reso celebre il marchio giapponese di videogiochi.

Logo del Super Nintendo World
Fonte: topics.nintendo.co.jp

Multimediale e all’avanguardia, tecnologico e dettagliatissimo, il Super Nintendo World sarà costituito da un’estesa area sviluppata su più livelli, con attrazioni sorprendenti, aree interattive, negozi e punti ristoro.  Le aspettative, dunque, sono alte. I visitatori del Super Nintendo World, dotati di un braccialetto speciale e di una connessione internet rapida ed efficiente, potranno vivere in prima persona e, finalmente, in una realtà tridimensionale, le avventure di Mario e degli altri personaggi. Conquistando punti e monete virtuali, grazie al “Power Up Band” sincronizzato con il cellulare, chiunque entrerà nel parco avrà la possibilità di sfidare Donkey Kong o salvare la principessa Peach, saltando ostacoli, evitando imprevisti e ricorrendo funghi colorati. Premi come gadget e buoni sconto da utilizzare all’interno del parco per altre attrazioni o nel ristorante, anch’esso a tema, saranno messi in palio ogni giorno.

Super Nintendo World – Universal Studios Japan
Fonte: topics.nintendo.co.jp

La decisione di costruire un parco a tema Super Mario risale al 2016, anno in cui Nintendo e Universal Studios hanno stipulato l’accordo. Il progetto prevedeva fin da subito l’ampliamento del parco di Osaka già esistente, su una superficie di ulteriori 500 acri. L’investimento ha previsto fin da subito l’impiego di risorse economiche ingenti, testimoniate da cifre esorbitanti (50 miliardi di yen totali). Ma i numeri da capogiro non si fermano qui. Il comunicato stampa riportato sul sito ufficiale degli Universale Studios Japan riporta i risultati di uno studio condotto dal professore emerito Katsuhiro Miyamoto dell’Università Kansai, situata nella regione omonima. A livello economico, il progetto di investimento di Nintendo avrà una portata di circa 11,7 trilioni di yen a livello nazionale.

E tra situazioni geopolitiche incerte, proteste, tensioni, paure e pregiudizi, anche il Super Nintendo World non verrà certo risparmiato da critiche e commenti. Tra chi ne fa una ragione di vita e principale destinazione delle proprie vacanze, e chi li demonizza come luoghi privi di alcun valore culturale e che spersonalizzano l’individuo, i parchi divertimento esercitano tanto fascino quanta diffidenza.

© riproduzione riservata