Quando la geografia mette in crisi anche i viaggiatori più esperti, corriamo ai ripari con un elenco delle destinazioni caratterizzate da profonde spiagge sabbiose e fini granelli di arena chiarissima, ma anche vegetazione selvaggia che arriva fino alla riva, insenature rocciose e paesaggi ai confini del verosimile.

Mancano meno di due settimane alla Vigilia di Natale e le corse per i regali, pioggia, sciarpe e maglioni di lana talvolta ci fanno rimpiangere l’estate, il sole, il mare e gli infradito. Ecco quindi un elenco di dieci destinazioni esotiche, difficilmente raggiungibili e anche piuttosto costose, ma alle quali, innegabilmente, la nostra mente si rivolge alla ricerca di un’evasione, immaginaria o concreta che sia.

1) Polinesia francese

Situato in mezzo all’Oceano Pacifico, questo ammasso di 167 isole, divise in cinque arcipelaghi, viene troppo spesso messo in ombra dalle “vicine” e di certo ben più note Hawaii statunitensi. Bora Bora, più lussuosa ed esclusiva, e Tahiti accolgono i turisti ornandoli con corone di fiori. Molto amate dal pittore post-impressionista Gauguin, tanto da divenire oggetto delle sue opere, rappresentano una delle destinazioni più impegnative da raggiungere, partendo dall’Italia.

Paul Gauguin, Due donne tahitiane sulla spiaggia, 1891.
Fonte: it.wikipedia.org

2) Repubblica Domenicana

I nove parchi nazionali di questa piccola Repubblica presidenziale, immersa nel Mar dei Caraibi, sapranno stupirvi. Lasciatevi stupire, a seconda della stagione, dalla sorprendente durata del giorno, che varia dalle 11 alle 13 ore di luce consecutive.

3) Costa Rica

Un soggiorno all’insegna del relax e della fuga dallo stress delle grandi metropoli trafficate ed inquinate è quanto questo Stato dell’America centrale ha da offrivi. Una flora e una fauna idilliache popolano spiagge da sogno e parchi incantati, incorniciando talvolta eruzioni vulcaniche suggestive.

4) Sri Lanka

Soprannominato lacrima dell’India per la sua peculiare forma a goccia e la sua curiosa posizione geografica, l’isola della Repubblica Democratica Socialista dello Sri Lanka viene spesso associata con superficialità alla vicinissima penisola indiana. La storia, la filosofia che travalica i confini della religione e le spezie tipiche, sono incorniciate da una flora accogliente. Inoltre, sembra si trovi a pochi chilometri a sud delle coste dell’isola il più basso campo gravitazionale sulla Terra.

Sri Lanka.
Fonte: commons.wikipedia.org

5) Capo Verde

Ci spostiamo ora in Africa, in uno Stato del quale non tutti forse sarebbero in grado di descrivere le caratteristiche fisiche. Capo Verde è un paese insulare, situato nell’Oceano Atlantico, e rappresenta agli occhi di chi lo conosce un vero paradiso terrestre: caratterizzato da un clima tropicale e abitato da poco più di mezzo milione di abitanti, non richiede nessuna vaccinazione per essere visitato.

6) Kenya

Chi non ha mai sognato di partire per un safari nella savana? Il Kenya costituisce agli occhi di tutti la meta africana per eccellenza. Elefanti, leoni, zebre, coccodrilli, ippopotami e fenicotteri, però, distolgono spesso lo sguardo entusiasta dei turisti dai problemi di povertà e criminalità che affliggono il Paese.

Safari in Kenya, con ghepardo in primo piano.
Fonte: commmons.wikimedia.org

7) Madagascar

Neanche finiamo di pronunciare il nome della più grande isola africana che già sentiamo nella nostra testa risuonare le parole di Melman, la giraffa del capolavoro prodotto dalla Dreamworks, Madagascar: “bianche spiagge sabbiose, ambiente simil-finto naturale, spazi aperti personalizzati!” Lemuri e balene, baobab ed escursioni in fuoristrada renderanno il vostro soggiorno nella quarta isola più grande del mondo un’esperienza indimenticabile.

Baobab del Madagascar.
Fonte: it.m.wikimedia.org

8) Filippine

È questo lo Stato che vanta “l’isola più bella del mondo”, ma Palawan, dove si trova anche il fiume sotterraneo navigabile più lungo del globo, non è l’unica a meritare una visita. Risaie e metropoli, spiagge incantate e piccole isole coralline, accompagnate da un innato e profondo senso di ospitalità dei suoi abitanti, fanno delle Filippine una destinazione perfetta, da vivere all’insegna dei colori e della musica.

Palawan, Filippine
Fonte: commons.wikipedia.org

9) Mar Rosso

Gli Stati che si affacciano sul Mar Rosso vedranno nelle proprie settimane un incremento nell’affluenza di turisti europei, fenomeno che vede affondare le proprie radici in una tendenza in crescita nel Nord Africa. A darne la conferma, fornendo dati precisi emersi da uno studio, è il Centro Studi Veratour. Il Mar Rosso si conferma, dunque, una destinazione relativamente vicina, a circa quattro ore di volo dall’Italia, e tutta da scoprire.

10) Canarie

Arcipelago spagnolo costituito da sette isole maggiori, costituisce spesso un alter ego delle Isole Baleari, situate nel Mar Mediterraneo. Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote, La Palma, La Gomera e El Hierro fronteggiano la costa marocchina nell’Oceano Atlantico, offrendo la possibilità di una vacanza fuori dagli schemi, a prezzi non esorbitanti e ad una distanza dall’Italia che si presta facilmente anche a soggiorni brevi.

Fonte: publicdomainpictures.net

Chi di voi ha già messo la valigia sotto l’albero?

© riproduzione riservata