Architettura originaria del periodo georgiano e successivamente ristrutturata, in un edificio compatto situato vicino Londra, nello Yorkshire, nel Regno Unito. Marmi e stucchi, suppellettili sfarzosi e ricercati, carta da parati pregiata, divani e poltrone imbottite, porcellane decorate, posate raffinate, vassoi d’argento e lampadari eccentrici. Un’atmosfera di inizio XX secolo inglese, alla quale, fino a pochi anni fa, solo poche altre telecamere erano riuscite a ridare vita e fino ad adesso quasi solo immaginabile attraverso la lettura dei più classici romanzi anglosassoni di fine Ottocento, che accoglie e coinvolge lo spettatore. Finalmente crolla la “quarta parete” e una visita a 360 gradi del celebre castello di Highclere Castle diventa alla portata di tutti, o quasi.

Sfarzo vittoriano e buone maniere all’inglese accoglieranno due fortunati ospiti che, nella notte del 26 novembre prossimo, potranno vivere e sperimentare in prima persona la vera e più ostentata atmosfera aristocratica inglese che lo sceneggiato ripropone agli appassionati. La vicenda rappresentata in Downton Abbey, resa celebre dalla serie televisiva, ambientata tra il 1912 e il 1926, che ha tenuto gli spettatori incollati allo schermo per 6 stagioni, ciascuna di 9 episodi, ad eccezione della prima che ne comprendeva solo 7, ha attirato nuovamente i riflettori su di sé con l’uscita al cinema dell’omonimo film, avvenuta il 24 ottobre scorso. La famiglia Crawley torna a proiettare i propri fan nella tranquilla campagna inglese dello Yorkshire, aprendo le porte del loro elegante castello ai visitatori. Accessibile al pubblico dal primo luglio 2012, la novità di questi mesi è la possibilità, per una coppia, di passare una notte in una delle 300 stanze riccamente decorate.

Veduta del castello di Highclere, Yorkshire, UK.
Fonte: it.m.wikimedia.org

Il sito Airbnb, del quale la famiglia Carnarvon è membro dall’agosto 2019, è la piattaforma che ha ospitato la possibilità per una fortunata coppia di prenotare, per 170 euro, una notte fuori dall’ordinario. L’appassionato messaggio di presentazione lasciato sul sito dalla consorte dell’attuale conte riporta: “I am Lady Carnarvon and my husband and I have the privilege and pleasure of calling Highclere Castle our home. Highclere Castle has been in the Carnarvon family since 1679, but it has recently become one of the most famous houses in the world thanks to it being the home of Downton Abbey. I am passionate about the stories and heritage of Highclere Castle and I am delighted to be able to share it with others who have a love of the building and its history. With the support of Airbnb, I am excited to open Highclere Castle up for a truly unique stay.” Traspare, dunque, l’entusiasmo e l’orgoglio che legano la nobile famiglia al proprio passato, uniti alla consapevolezza di essere i depositari di un’eredità che accomuna tutti.

Il programma dei due giorni prevede per i due ospiti una calorosa accoglienza da parte degli stessi coniugi Carnarvon. Essi, dopo aver mostrato la camera, con bagno privato, nella quale la coppia avrà il piacere di soggiornare, offriranno loro un cocktail di benvenuto prima della cena. Durante l’intero soggiorno gli ospiti verranno immersi nella ricca atmosfera, storicamente carica di significato. Un tour privato dei 9000 metri quadrati dell’intera tenuta concluderà l’esperienza, dopo una colazione degna di una famiglia nobile di tale lignaggio, che accoglierà gli ospiti al loro risveglio il giorno successivo.

Logo del sito di Aribnb.
Fonte: it.m.wikipedia.org

Visitare il castello da turisti “ordinari” resta, comunque, un’esperienza alla portata di tutti e non eccessivamente difficile da organizzare. I biglietti, acquistabili in loco o online, hanno prezzi variabili dalle 14 alle 40 sterline per il castello e i giardini, o dalle 2 alle 7 sterline per i soli giardini. Abbinare un evento al biglietto d’ingresso è possibile, a fronte di un leggero aumento nel prezzo: 22 e 20 sterline, rispettivamente per adulti e studenti, disabili e anziani, e 13,50 sterline per i bambini. Esistono tariffe agevolate per le famiglie e la possibilità di entrare gratuitamente per i bambini al di sotto dei 4 anni.

Divenuto ormai simbolo incontestato della serie Tv, il castello di Downton Abbey, il cui vero nome è Highclere Castel, racchiude, dietro al suo aspetto attuale, una ricca ed affascinante storia. Ancora utilizzato per matrimoni ed eventi, oltre ad ospitare una mostra egizia, è la residenza estiva del conte di Carnarvon. Costruito al posto di un edificio medievale di proprietà dei vescovi di Winchester, appartiene alla famiglia Carnarvon dal 1679. Nel corso della Prima Guerra Mondiale, su iniziativa della contessa, l’edificio venne adibito ad ospedale, per poi ospitare, durante la Seconda, alcuni bambini fuggiti dalla capitale, Londra. Quando nel 1922, il quinto conte di Carnarvon scoprì la tomba del faraone Tutankhamon, insieme al collega Howard Carter, vi fece installare una mostra egizia commemorando l’impresa.

Fonte: immagine tratta dalla sigla della serie, wikipedia.it

Nonostante il prestigio ulteriore acquisito dal luogo, grazie alle riprese di Downton Abbey, il castello di Highclere rappresenta una meta interessante e fuori dall’ordinario per tutti. Consigliamo, infatti, anche chi non dovesse essere un appassionato della serie britannica, una visita, per vivere all’insegna della tradizione aristocratica inglese più esclusiva, anche se solo una mezza giornata.

© riproduzione riservata