Fare attività fisica intensa e continuativa, cercare se stessi, migliorare il legame e l’armonia con il proprio compagno di viaggio o di vita, esplorare paesi nuovi o tornare sui propri passi… Eurovelo mette a disposizione di appassionati di bicicletta e neofiti del mezzo di trasporto a due ruote un’occasione per conoscere, crescere e, perché no, tonificarsi, nel cuore del Continente!

European Cycle Route Network

Uscita per la prima volta nel 1997 e da allora ampliata fino a comprendere più di 45.000 chilometri di percorso nel 2003, la mappa di ciclo-itinerari, la European Cycle Route Network, da anni attira la curiosità e lusinga gli spiriti più audaci. Comprende ad oggi quattordici itinerari, ciascuno identificato da un numero, di dominio EV seguito da un numero progressivo da 1 a 15, saltando il 14. Il sito ufficiale riporta oltre a tale sigla identificativa, anche il nome scritto per intero, il percorso dettagliato che segue, gli stati europei attraversati e la lunghezza in chilometri. Periodicamente, inoltre, esso viene aggiornato con proposte, iniziative e incontri formativi.

Mappa completa dei percorsi della European Cycle Route Network
Fonte: En.Eurovelo.com

Itinerari

Tra le proposte balzano immediatamente all’occhio l’itinerario che percorre la via Romea Francigena, da Londra a Brindisi (EV 5), l’itinerario dei Pellegrini (EV 3) con meta finale Santiago de Compostela, in Spagna, e l’Itinerario dell’Europa Centrale (EV 7) che conduce fino a Capo Nord. Ma l’aspetto più travolgente della mappa di Eurovelo è probabilmente la sua capacità di riuscire a sdoganare, sorprendendo positivamente, alcuni Paesi meno noti ai riflettori dei viaggiatori, accompagnando gli intrepidi ciclisti attraverso culture, paesaggi, esperienze inaspettate e, spesso, inimmaginabili.

Dall’Oceano Atlantico al Mar Nero

Il tratto più intrigante sembra essere l’EV 6, noto anche come Itinerario dei Fiumi, ma spesso pubblicizzato e nominato con l’altisonante ed evocativo “Dall’oceano Atlantico al Mar Nero”. Da Nantes a Costanza, passando, tra le altre tappe, per Basilea, Vienna e Budapest, accompagnando tanto i ciclisti amatoriali quanto quelli più esperti e navigati attraverso un tour anche da gustare. Dal sud della Francia all’Europa dell’Est, il sesto itinerario di Eurovelo raccoglie influssi culturali caratteristici tanto delle lingue romanze, quanto di quelle germaniche e slave.

Gomme gonfie, zaino in spalla e borraccia piena: salite in sella alla bicicletta e partite per un viaggio che difficilmente dimenticherete. Dai più avventurosi questa proposta verrà accolta con entusiasmo e senza remore, organizzata con il giusto slancio emotivo e con la predisposizione d’animo di tutti gli sportivi. Richiederà, invece, un po’ più di tempo, convincere chi preferisce viaggiare con tutti i comfort e le comodità che si merita chiunque abbia aspettato mesi prima di concedersi una meritata vacanza.

Fonte immagine di copertina: pixabay.com
© riproduzione riservata